Consegnati all’US Army due Stryker Directed Energy-MSHORAD


L’US Army è sempre più vicino alla consegna di armi laser con il recente arrivo di due veicoli Stryker a Huntsville in Alabama. Il team governativo sta integrando le capacità energetiche dirette sulle piattaforme, in preparazione della RCCTO Directed Energy – Maneuver Short Range Air Defense (DE-MSHORAD) prevista per il prossimo anno.

Il sistema DE-MSHORAD proteggerà le Divisioni e le Brigate Combat Teams da sistemi aerei senza equipaggio, aerei, elicotteri, e minacce di razzi, proiettili d’artiglieria e mortai.

Questo prototipo fornirà laser da 50 kilowatt (kW) su un plotone di quattro veicoli Stryker nell’anno fiscale 2022, supportando la missione M-SHORAD (Maneuver-Short Range Air Defense). La capacità M-SHORAD a energia diretta ha lo scopo di proteggere le squadre di combattimento della Brigata in Manovra da sistemi aerei senza pilota (UAS), velivoli ad ala rotante,razzi, proiettili d’artiglieria e mortaio (RAM).

I laser ad alta energia si attivano alla velocità della luce e forniscono una soluzione alla minaccia in continua evoluzione, riducendo al contempo il percorso logistico associato ai sistemi di armi cinetiche convenzionali. Nel maggio 2019, l’US Army ha approvato una nuova strategia per accelerare lo sviluppo rapido del prototipo e la messa in campo di una varietà di armi ad energia diretta per consentire la modernizzazione della difesa antiaerea ravvicinata.

In tal senso, l’Army Rapid Capabilities and Critical Technologies Office (RCCTO) ha selezionato due gruppi industriali per costruire i prototipi di missione M-SHORAD a energia diretta al fine di promuovere la concorrenza e stimolare la base industriale per l’energia diretta capacità.  I due fornitori Northrop Grumman e Raytheon sono subappaltatori in un accordo OTA (Other Transaction Authority) tra l’Army e Kord Technologies.

Nell’ambito dell’azione di aggiudicazione OTA, emessa il 26 luglio per un importo di 203 milioni di dollari, Kord ha collaborato con Northrop Grumman e Raytheon per sviluppare i prototipi concorrenti con il supporto di General Dynamics Land Systems, produttore dello Stryker, per il lavoro di integrazione. Secondo i termini del contratto, i due fornitori di laser hanno circa un anno per produrre i sottosistemi laser richiesti, integrarli sulla piattaforma Stryker e completare un controllo delle prestazioni competitivo che sfoci in una dimostrazione del sistema contro varie minacce.

Dopo la valutazione e l’analisi delle prove, l’US Army prevede di acquistare tre ulteriori Stryker equipaggiati con l’arma laser, per un totale di quattro prototipi di veicoli che saranno schierati in un plotone M-SHORAD operativo nell’anno fiscale 2022. Il contratto OTA ha il potenziale per l’aumento a 490 milioni di dollari per la consegna dei quattro prototipi.

I prototipi M-SHORAD a energia diretta fanno parte della progressione di un’iniziativa di maturazione della tecnologia dell’US Army nota come Multi-Mission High Energy Laser (MMHEL).

Fonte e foto Assistant Secretary of the Army for Acquisition, Logistics and Technology — ASA(ALT)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet