L’Egitto punta ad un sistema di sorveglianza marittima da 417 milioni di dollari con radar, droni e palloni aerostatici

Il Dipartimento di Stato americano ha approvato la possibile vendita di un sistema Maritime Domain Awareness (MDA) e relativo equipaggiamento all’Egitto per un totale di 417 milioni di dollari attraverso il canale dei Foreign Military Sales (FMS).

La Defense Security Cooperation Agency (DSCA) ha fornito al Congresso la certificazione richiesta per la possibile vendita.

La richiesta del Governo del Cairo prevede un sistema MDA composto da:

  • 34 Integrated Fixed Tower (IFT) con relativo equipaggiamento (per i radar)
  • 28 Communications Tower con relativo equipaggiamento (per comunicazioni)
  • 12 Relay Towers con relativo equipaggiamento (ponte radio tra stazioni)
  • 6 Sale Operative Navali
  • 2 Centri Operativo di Controllo Regionale
  • 1 Centro Operativo Strategico
  • 6 Harbor Protection Systems (sistemi di protezione portuali)
  • Sistemi intelligenti di rilevamento intrusioni a fibra ottica
  • 12 Vertical Take Off and Landing UAV con 6 stazioni di controllo a terra
  • 14 Mobile Maritime Surveillance Vehicles
  • 3 Aerostat ISR Integrated Platform

La possibile vendita comprenderebbe quindi diversi radar di acquisizione mobili e fissi con relativo supporto, sensori elettro-ottici/infrarosso (EO/IR) mobili, fissi e aviotrasportati, sistemi di comunicazione, sistemi di generazione elettrica, circuiti CCTV, unità di distribuzione di dati e elettricità, AIS (Automatic Identification System) e altri sistemi di comunicazione e sorveglianza nonché relativo supporto logistico e tecnico.… [Leggi il restro]

Leggi tutto

L’evoluzione delle navi d’assalto anfibio della Marine Nationale

Negli anni ottanta del passato secolo la Marine Nationale si trovò ad affrontare il problema della sostituzione delle risalenti TCD -Transport de chalands de débarquement- classe Ouragan, due navi risalenti agli anni sessanta che iniziavano a mostrare limiti, e dell’anziana portaelicotteri Jeanne d’Arc, una nave impiegata principalmente nella lotta antisommergibile ma che poteva essere rapidamente configurata come portaelicotteri d’assalto anfibio.

Pertanto, negli anni ottanta furono gettate le basi per la costruzione delle TCD classe Foudre e si iniziò ad impostare la programmazione di una nuova nave portaelicotteri.… [Leggi il restro]

Leggi tutto
close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet