Impostata la corvetta Karlsruhe


Oggi è stata impostata l’ottava corvetta K130, classe Braunschweig, presso il cantiere navale Wolgast Peene.

Si tratta della corvetta Karlsruhe, commissionata nel 2017 unitamente ad altre quattro unità.

Il totale delle corvette muktiruolo K130 è di dieci unità che, a pieno regime, formeranno il 1° Squadrone Corvette con base a Rostock.

Le prime corvette K130 sono entrate in servizio con la Marina Tedesca a partire dal 2008.

Il secondo lotto di unità è formato dalle Köln, Emden, Karlsruhe, Augsburg e Lubeck.

Le corvette multiruolo K130 sono allestite dal consorzio ARGE K130 formato da Lürssen, Thyssen Krupp Maritime Systems e German Naval Yards di Kiel.

Le sezioni di prora sono costituite dai cantieri Lürssen di Brema e dai German Naval Yards di Kiel mentre le sezioni di poppa sono fabbricate dal cantiere Wolgast Peene.

Responsabile del allestimento complessivo è Blohm+Voss facente parte del gruppo Lürssen.

Le corvette K130 hanno un dislocamento di 1800 tonnellate, sono lunghe quasi 90 metri, larghe 13,3 metri ed hanno un pescaggio di 3,4 metri.

L’apparato propulsivo è costituito da due motori diesel della potenza complessiva di 14.800 kW che lavorano su due assi ognuno con un’elica. È presente anche un’elica prodiera per facilitare le manovre. La velocità massima è superiore i ventisei nodi.

L’equipaggio è formato normalmente da sessantacinque uomini, ampliabile a seconda delle esigenze di missione. Le unità sono dotate di hangar e ponte di volo dimensionati per operare con elicotteri classe NH90 e/o uav tipo rotorcraft.

L’armamento è costituito da un cannone Compatto da 76/62 mm, due impianti MLG 27 da 27 mm, quattro mitragliatrici da 12,7mm, due impianti missilistici RIM-116 RAM per la difesa antiaerea e di punto nonché da missili antinave RBS 15 Mk3 impiegabili anche contro obiettivi costieri.

È possibile montare anche ferroguide per mine navali. La dotazione elettronica prevede principalmente un radar multifunzione TRS-3D in grado di tracciare sino 750 bersagli e con 200 km di portata in modalità sorveglianza a lungo raggio.

Foto Bundeswehr/Björn Wilke


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet