Taglio della lamiera per il primo Pattugliatore d’Altura d’Oltre Mare francese


Presso il cantiere navale Socarenam di Saint-Malo, alla presenza del Ministro delle Forze Armate Francesi, Florence Parly, si è svolta la cerimonia simbolica del taglio della lamiera del primo Patrouiller Hautier Outre-Mar (POM) destinato alla Marine Nationale.

La Marine Nationale ha ordinato 6 navi pattuglia d’oltremare (POM), previste dalla legge pluriennale sulla programmazione militare LPM 2019-2025.

Tale programma garantirà la creazione ed il mantenimento di  500 posti di lavoro qualificati tra gli stabilimenti Socarenam di Boulogne sur Mer e Saint Malo e le circa 200 imprese che collaborano nel programma POM.

I nuovi POM saranno impiegati per la protezione e sorveglianza della Zona Economica Esclusiva francese di 7 milioni di km2 nell’Oceano Indiano e nel Pacifico, contrasto di traffici illeciti ed operazione di soccorso.

Il primo POM operativo dal 2022 sarà dislocato in Nuova Caledonia.  I piani prevedono di  stanziare una coppia di POM rispettivamente in Nuova Caledonia, Réunion (Port-des-Galets) e  Polinesia francese (Papeete), prendendo il posto  delle ormai superate vedette classe P400.

Tutti i sei POM saranno consegnati tra il 2022 ed il 2025. Avranno una lunghezza di 80 metri, larghezza di 11,8 metri e pescaggio di 3,5 metri.

I POM avranno uno scafo in alluminio e faranno ricorso a tecnologie innovative con drone imbarcato e sistema per la mappatura idrografica dei fondali.

I POM  potranno operare in mare per un mese senza rifornimento. Avranno un equipaggio di 30 marinai e potranno ospitare altre 23 persone. Saranno armati con una torretta remotizzata Narwhal calibro 20 mm,  con mitragliatrici pesanti da 12,7 mm e medie 7,62 mm.

Foto ed immagini Socarenam


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet