Madrid stanzia risorse per NH-90, CH-47 e IFV Pizarro


Il Governo Spagnolo stanzia circa 183 milioni di euro per potenziare la linea elicotteri NH90, ammodernare un simulatore di volo per i CH-47 ed elementi logistici/operativi degli IFV Pizarro.

Nuovo sistema di guerra elettronica digitale per gli NH90

Il contratto più corposo da circa 135 milioni di euro riguarda lo sviluppo, produzione e fornitura del sistema di guerra elettronica digitale per elicotteri GSPA/MSPT “NH90” (versioni terrestri e navali). Si tratta di un contratto che riguarda l’ultimo lotto di 23 elicotteri di questo modello approvato alla fine del 2018. I primi 22 elicotteri sono stati ordinati nel 2013.

Spanish Air Force NH90 in Airbus Helicopters.jpg

Questi elicotteri, 16 in versione terrestre e 7 navali, sono attualmente in fase di produzione e riceveranno un sistema di guerra elettronica ,sviluppato dalla spagnola Indra, completamente digitale per migliorare i sistemi di allerta missilistica con lo sviluppo di un sistema di contromisure a infrarossi all’avanguardia per la protezione da tutti i tipi di missili a guida ricerca di calore.

La Difesa Spagnola ha acquisito un totale di 45 elicotteri NH90. Il primo lotto è composto da 22 elicotteri (16 per l’Ejercito de Tierra e 6 per l’Ejercito de l’Aire) mentre gli altri 23 elicotteri saranno consegnati tra il 2023 e il 2028, tra cui quelli destinati alla Armada, e la cui spesa prevista ammonta a più di 1,3 miliardi di euro.

Simulatore di volo per il Chinook

Sono stati stanziati circa 30 milioni di euro  per il rinnovamento del simulatore e allenatore dell’elicottero da trasporto pesante del Ejercito de Tierra “Chinook” per la configurazione F (“Foxtrot”). L’Ejercito de Tierra ha in linea 17 Chinook della precente versione D (“Delta”), e quest’anno iniziano la loro modernizzazione nella versione F. Pertanto, la FAMET (l’Aviazione Leggera dell’Ejercito) deve rinnovare i simulatori per aggiornarli con le nuove capacità rese disponibili dalla versione F del Chinook.

Spanish helicopter in Afghanistan.jpg

Con questa modernizzazione i piloti potranno essere addestrati in modo ottimale, simulando minacce provenienti da diversi scenari, sia di giorno che di notte e in condizioni meteorologiche avverse, nonché, operando in perfetta sicurezza, situazioni di emergenza o simulazione di guasti. Inoltre, la nuova versione F del simulatore spagnolo sarà in grado di svolgere missioni di interoperabilità tattica in collaborazione con gli altri simulatori dell’US Army. Ovviamente, questa possibilità di interconnessione operativa con il sistema addestrativo-simulativo dell’US Army permetterà notevoli risparmi senza la necessità di eseguire costose ore di volo. Questo programma di ammodernamento permetterà di prolungare la vita operativa dei Boeing CH-47 Chinook oltre il 2040.

In Spagna, il Chinook è operativo dal lontano 1973 nella versione “Charlie” (CH-47C) ed è stato aggiornato, successivamente, alla versione “Delta” (CH-47D) negli anni ’90.

Peraltro, il governo di Madrid quest’anno ha approvato un investimento di 820 milioni di  euro per l’aggiornamento dei CH-47D con lavori che coinvolgono l’industria spagnola che smonta tutte le parti e componenti riutilizzabili. Le cellule sono spedite negli Stati Uniti presso gli stabilimenti Boeing dove sono ammodernate e ricevono un’avionica completamente digitale, sistema di controllo automatico del volo, nuovo sistema di comunicazione e navigazione, nuovo sistema di controllo delle vibrazioni, mentre i motori e le trasmissioni saranno installate direttamente in Spagna. Inoltre, i Chinook F spagnoli, destinati ad operare anche dalle navi dell’Armada, ricevono un freno motore della trasmissione che ridurrà il tempo necessario a fermare le pale dei rotori, dopo aver spento il motore, facilitando così le procedure di imbarco.

Continua il programma Pizarro

Infine, ‘ultimo dei contratti approvati dal Governo Spagnolo del valore di circa 17 milioni di euro attiene l’acquisizione di elementi logistici e operativi per la Fase II del programma degli IFV Pizarro.

Il programma “Pizarro”, riguardante l’ammodernamento della componente meccanizzata dell’Ejercito de Tierra con lo studio, sviluppo e costruzione di un nuovo IFV (Veicolo da Combattimento della Fanteria), iniziò negli anni novanta del passato secolo.

Il programma si è dipanato in due fasi, la prima che ha riguardato la costruzione di 144 veicoli VCI/C destinati alla fanteria e cavalleria, mentre la seconda si è fermata a 117 veicoli di cui 81 destinati alla Fanteria e Cavalleria e 36 veicoli VCZ al Genio.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet