La DGA Francese seleziona il sistema RAPIDFire


La Direzione Generale degli Armamenti del Ministero della Difesa Francese ha annunciato di aver selezionato il sistema d’arama RAPIDFire prodotto da Thales e Nexter Systems.

Immagine

Il RAPIDFire è destinato a divenire l’arma standard di tutte le navi che entreranno in servizio con la Marine Nationale per la protezione a brevissimo raggio dalle moderne minacce aeree e di superficie.

E’ un impianto giro stabilizzato, incentrato sul cannone automatico CTA 40 CTAS o Case Telescoped Armament System sviluppato per sparare munizionamento telescopico da 40 mm, già adottato nella versione terrestre dal British Army sul nuovo veicolo Ajax (proposto anche per l’ammodernamento degli IFV Warrior) e dall’Armèe de Terre per la nuova blindo EBRC Jaguar.

Tale cannone del peso di 340 kg adotta un calibro 40×255 mm Case Telescoped sviluppato negli anni novanta del passato secolo dal consorzio all’epoca formata dalla francese GIAT e dalla britannica Royal Ordnance

Il CTA 40 CTAS ha un rateo di tiro pari a 180-200 colpi al minuto; il proiettile telescopico HE-Airburst-T del peso di 2,4 kg ha una velocità di uscita dalla bocca di fuoco pari a 1.000 mt/sec mentre quello APFSDS-T (per impieghi terrestri anti blindati) del peso di 1,9 kg ha una velocità di uscita superiore a 1.500 mt/sec. Il raggio d’azione utile nel tiro anti superficie del CTA 40 CTAS è pari a 2.500 metri mentre in funzione antiaerea con munizionamento Airburst ha una gittata massima di 5.000 metri. In futuro l’arma potrà impiegare il proiettile Anti Aerial Airburst (A3B).

Il RAPIDFire è dotato di un sistema optronico per il controllo del tiro, basato su una camera diurna, un sensore IR e telemetro laser.

Immagine Thales Defence/Nexter


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet