La Bulgaria riceve i primi F-16 “usati” prima della consegna di quelli nuovi


Gli Stati Uniti hanno donato alla Bulgaria un paio di F-16 dell’U.S. Air Force ormai non più in servizio che verranno impiegati per fare familiarizzare i piloti ed i tecnici bulgari alla consegna degli otto F-16V ordinati da Sofia.

La notizia proviene direttamente dall’Ambasciata americana nella capitale bulgara ed è collegata alla visita di Clarke Cooper, Assistente Segretario per gli Affari Politico-Militari, al 31st Fighter Wing che è attualmente impiegata nella missione NATO di air policing presso le due basi aeree di Graf Ignatievo e Bezmer.

Alla richiesta del governo bulgaro, questi due velivoli saranno trasferiti attraverso il programma Excess Defense Articles (EDA) del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti per essere utilizzati come ausilio all’addestramento e per la familiarizzazione generale per il personale dell’aeronautica bulgara.

La donazione sarà oggetto di approvazione da parte del Congresso degli Stati Uniti.

Sofia ha ordinato nel 2019 otto F-16 Block 70 per circa 1 miliardo di euro suddivisi in sei monoposto e due biposto per l’addestramento. Il mese scorso il Primo Ministro bulgaro ha dichiarato la volontà del governo di acquistare ulteriori otto velivoli assieme a sistemi radar ed altro equipaggiamento militare.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet