Mosca aprirà una base navale nel Mar Rosso


E’ ormai prossima ad iniziare, con l’apposizione della firma del Presidente Putin sulla proposta di accordo con le autorità sudanesi, l’opera di costruzione e di allestimento di una base navale logistica-operativa della Marina Russa nel Mar Rosso.

L’Italia nel mar Rosso: riflessioni sintetiche su alcune scelte strategiche italiane tra Mediterraneo ed Oceano Indiano - Geopolitica.info

Mosca e Khartoum hanno iniziato a discutere della questione nel 2017 durante la visita a Mosca dell’allora presidente sudanese Omar al-Bashir, giungendo, infine, ad un accordo quadro di cooperazione militare che copre diversi settori, della durata di sette anni rinnovabili.

La base navale logistica-operativa potrà essere impiegata dalla Marina Russa per operazioni di manutenzione, supporto e per il riposo degli equipaggi; sarà dotata di proprie infrastrutture, punti di ormeggio e riserve idriche. E’ previsto che potrà ospitare sino quattro navi/sottomarini anche a propulsione nucleare. Rimarrà a carico della Marina Russa l’osservanza delle norme di sicurezza nucleare e di tutela dell’ambiente.

Presso la base russa potranno ormeggiare e svolgere le attività di manutenzione le unità navali sudanesi nel ambito dell’accordo quadro di cooperazione militare che prevede anche l’addestramento congiunto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet