FREMM, varata la fregata “Lorraine” della Marine Nationale


Naval Group ha varato, presso il cantiere di Lorient, l’ottava ed ultima FREMM per la Marine Nationale che prende il nome dall’omonima regione della Francia nord-orientale.

La Lorraine (D657) è stata impostata nel 2019 ed è la seconda FREMM francese nella variante DA (Défense Aérienne) conosciuta durante la fasi iniziali del programma come FREDA.

Le differenze

Diversamente dalle otto fregate “anti-sommergibile” quelle da “difesa-aerea” si differenziano per la presenza a prua di 4 lanciatori Sylver A50 per un totale di 32 celle in grado di lanciare sia gli Aster 15 che gli Aster 30 senza però la possibilità di lanciare i missili da crociera “SCALP Naval”.

Il sonar VDS (Variable Deep Sonar) a poppa e quello nel bulbo di prua rimangono anche in questa versione tenendo inalterata la capacità ASW.

Radar multifunzione Herakles in banda S

Per assolvere al compito di difesa aerea sono state apportate alcune modifiche al radar ed al sistema di combattimento SETIS entrambi ottimizzati per la difesa aerea a lungo raggio.

Questa nuova “versione” del radar Herakles si caratterizza per un numero maggiore di moduli di trasmissione, nella capacità di generare nuovi impulsi e alla creazione di una nuova modalità di ricerca/sorveglianza.

Le due unità non svolgeranno missioni ABM (Anti-Ballistic Missile).

Thales STIR EO MK 2

Il radar di tiro dell’OTO 76/62, il Najir prodotto dalla Sagem, è stato sostituito dal più avanzato Thales STIR EO MK 2 che assicurare una migliore capacità di impiego del cannone.

L’unità, secondo l’attuale programmazione, dovrebbe essere consegnata alla Marina a novembre 2022 malgrado l’attuale situazione pandemica.

La Brittany, varata prima della Lorraine, è stata consegnata alla Marina il 20 febbraio 2019.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet