Affonda nave museo della Marina argentina, aveva partecipato alla Guerra delle Falkland


Trasformata in nave museo nel gennaio 2010 a San Pedro, Buenos Aires, l’ARA Comandante General Irigoyen ha seriamente corso il rischio di ribaltarsi.

La Armada de la República Argentina è prontamente intervenuta, anche se la nave non è più in servizio, per evitare pericoli alla navigazione.

Lo scenario che si sono trovati davanti gli abitanti di San Pedro è stato terrificante. La nave, quasi capovolta, si reggeva solamente grazie alle cime che la tenevano ancorata alla banchina.

Un team di sommozzatori e personale di controllo dei danni è giunto dalla base di Zárate con il supporto dell’unità logistica “Ciudad de Zárate”.

Undici diversi sommozzatori si sono alternati in tre turni per tappare le falle nello scafo mentre le pompe tiravano fuori l’acqua.

L’intervento ha riportato l’ARA Comandante General Irigoyen da uno sbandamento di 30° a circa 5° gradi.

Non è ancora chiaro quale sarà il suo destino, se verranno eseguiti lavori per renderla nuovamente visitabile al pubblico o se andrà direttamente in demolizione.

L’intervento della Marina è stato dettato dalla necessità di mettere in sicurezza la zona ma rappresenta anche un precedente quando ci sarà da decidere ulteriori donazioni dalla Marina a soggetti pubblici per navi museo.

Malgrado le navi museo siano un luogo culturale che avvicina le persone e gli interessi è altresì chiaro che sia necessaria una manutenzione costante tanto da richiedere anche un bacino di carenaggio per lavori sostanziosi.

Dagli Stati Uniti alle Falkland

USS Cahuilla

L’unità in questione è un rimorchiatore della Classe Abnaki dell’U.S. Navy varato nel novembre 1944 come USS Cahuilla e ceduto nel luglio 1961 all’Argentina sotto il Security Assistance Program.

Sotto le fila argentine ha preso il nome di Comandante General Irigoyen, politico e generale che combatté contro l’esercito inglese nel 1807 e membro della giunta rivoluzionaria del 1816.

Durante la guerra delle Falkland il rimorchiatore, mentre sostava nelle vicinanze dell’Isola degli Stati, intervenne in soccorso dei sopravvissuti dell’affondamento della General Belgrano.

Successivamente ha prestato servizio come unità di supporto al Polo Sud e come nave scuola per sommozzatori del comando subacqueo.

E’ una delle tre navi museo visitabili in Argentina ma è l’unica che non è sotto il comando della Marina Militare in quanto è stata acquistata dalla municipalità di San Pedro ed è sotto la responsabilità della Direzione della Cultura.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet