Visita del Ministro della Difesa francese in Croazia aspettando il nuovo caccia


Il Ministro della Difesa croato, Mario Banožić, ha incontrato il suo omologo francese, Florence Parly, per discutere di cooperazione militare e rafforzamento dei legami industriali.

“La Francia – come affermato da Banožić – con la sua esperienza può aiutare l’accesso delle aziende croate nei programmi europei per lo sviluppo dell’industria della difesa” continuando “la Repubblica croata vede nella Repubblica francese un forte alleato con cui sviluppiamo relazioni bilaterali con fiducia da anni”.

Anche il Ministro francese si è detto soddisfatto dell’incontro di Zagabria sottolineando come “la Francia vuole sviluppare una cooperazione con la Croazia in vari domini, in particolare difesa e sicurezza. Vogliamo anche contribuire al rafforzamento della partnership tra le industrie della difesa a vantaggio di entrambi i paesi”.

Sulla questione dell’acquisto di nuovi caccia i croati hanno espresso apprezzamento per la professionalità della delegazione francese.

Il nuovo caccia

Per approfondire: Nuovi caccia per la Croazia, ricevute le offerte (sfida a quattro)

Zagabria è infatti alla ricerca di un sostituto dei vetusti MiG-21 ed ha concluso la prima parte dell’iter di selezione ricevendo quattro offerte.

A competersi il contratto ci sono gli Stati Uniti con i nuovi F-16 Viper Block 70 oppure gli F-16 Barak Block 30 israeliani usati, la Francia con il Rafale mentre la Svezia con lo JAS-39 C/D Gripen.

Per la decisione finale il tempo è ormai agli sgoccioli. Per il 12 dicembre è previsto che il Governo renda pubblica la sua decisione in merito.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet