Lockheed Martin continua lo sviluppo dello JASSM


Lockheed Martin si è aggiudicata un contratto da 42 milioni di dollari per lo sviluppo dell’AGM-158 Joint Air-to-Surface Standoff Missile (JASSM).

I lavori riguarderanno l’aggiornamento del sistema GPS dell’arma e l‘impiego di cavi Gigabit nell’unità di controllo.

LM ha già consegnato oltre 2.000 missili JASSM compresi quelli dalla variante a lungo raggio JASSM-ER che raggiunte i 925 km di gittata.

JASSM durante la valutazione della testata di guerra nell’ottobre 2009 (Foto: USAF)

Il missile è stato progettato per offrire una ridotta segnatura radar ed è dotato di una testata di guerra dal peso di 454 kg.

E’ stato esportato con successo in Australia, Finlandia e Polonia.

E’ lanciabile da B-1,B-2,B-52,F-15E,F-16,F/A-18 ed in futuro anche da F-35.

Immagine di copertina: U.S. Air Force Major Jacob Rohrbach, a pilot assigned to the 40th Flight Test Squadron at Eglin Air Force Base, Florida, releases the first Joint Air-to-Surface Standoff Missile Extended Range, or JASSM-ER, from an F-16 over the Gulf of Mexico on September 19th, 2018. The test gathered data on safe separation and software integration of the JASSM-ER, and demonstrated the Eglin test range’s ability to monitor and control test items in flight over the Gulf of Mexico.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet