Taiwan investe 280 milioni di dollari nel FICS


Il Dipartimento di Stato statunitense ha approvato la vendita,tramite FMS, alla Repubblica di Cina (attraverso la TECRO) del Field Information Communications System (FICS) per una spesa di circa 280 milioni di dollari.

Taiwan ha richiesto 154 Communications Nodes (CN), 24 Communication Relay (CR), 8 Network Managed System (NMS) su shelter S-788 Type III e relativo supporto tecnico, logistico ed addestrativo.

Il FICS permetterà alle Forze Armate dell’isola di raggiungere nuovi standard di comunicazione assicurando comunicazioni sicure ed in movimento.

La ditta che eseguirà il lavoro non è ancora stata scelta dato che è in corso la gara per la selezione.

Recentemente gli Stati Uniti hanno autorizzato la vendita di droni MQ-9B, missili AGM-84H e SLAM-ER che hanno incrinato ulteriormente i rapporti tra Pechino e Washington.

Immagine di copertina: U.S. Army Sgt. Dylan Gosling, Spc. Danny Rodriguez, and Spc. Eric Canter from the California Army National Guard’s 240th Signal Company, 224th Special Troops Battalion, 224th Sustainment Brigade, perform routine operational checks on the satellite transportable terminal (STP) May 12, 2020, in Long Beach, California. The STP gives service members the ability to access telecommunication signals and the internet from almost location. (U.S. Air National Guard photo by Capt. Jason Sanchez)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet