Marinaio dell’US Navy condannato per aver passato informazioni ai russi


Un marinaio della Marina statunitense di stanza in Virginia è stato condannato per aver passato informazioni classificate ad un cittadino di nazionalità russa e per mentito tre volte alle autorità

Oltre alla degradazione da Chief Petty Officer (Secondo Capo Scelto) a Petty Officer Third Class (Sottocapo) lo statunitense è stato condannato a 18 mesi di carcere per la prima accusa e 13 per la seconda.

Il marinaio avrebbe acquisito le informazioni mentre era assegnato alla base aerea di Offutt in Nebraska tra il 2018 ed inizio 2019 impiegando un computer.

Le false dichiarazioni riguarderebbero i suoi rapporti con un cittadino di nazionalità russa, con un italiano e in merito ad un suo viaggio in Serbia.

La portata del misfatto non è nota ma ufficiali dell’USN hanno affermato che si tratta di informazioni che possono essere dannose per gli Stati Uniti.

L’uomo ha già iniziato a scontare il periodo di detenzione di 31 mesi.

Originariamente la lista della accuse era più lunga e comprendeva anche ostacolo alla giustizia e pedopornografia.

Oltre che prestare servizio ad Offutt ha servito anche presso il Centro Medico Navale di Portsmouth.

Immagine di copertina: The First Navy Jack is flown at the Center for Information Dominance Detachment, Monterey.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet