Varata la “Natale De Grazia” della Guardia Costiera, prima unità “Angeli del Mare”


Oggi, 12 dicembre, è stata varata la nuova unità della Guardia Costiera CP420 “Natale De Grazia” della nuova classe “Angeli del Mare” prodotta dai cantieri Intermarine a Messina a distanza di esattamente 25 anni dalla sua morte.

Secondo il comunicato si tratta di una delle più grandi unità al mondo nella categoria SAR (Search and Rescue) nonché la nave autoraddrizzante più lunga mai costruita in Italia con i suoi 33 metri.

Ha un equipaggio di 10 persone con sistemi di propulsione e navigazione all’avanguardia.

Natale De Grazia

L’unità è intitolata al Capitano di Fregata Natale De Grazia, medaglia d’oro al merito della marina, che si è contraddistinto per il suo impegno contro la famose “navi a perdere” cioè navi piene di rifiuti, anche radioattivi, fatte deliberatamente affondare.

La carriera e le indagini di De Grazia vengono interrotte bruscamente il 12 dicembre 1995 quando, in viaggio da Reggio Calabria a La Spezia per rendere dichiarazioni in tribunale, muore dopo aver mangiato ad un ristorante presso Campagna, Salerno.

La prima versione, di un infarto, è stata più volte messa in discussione in favore di quella di un avvelenamento.

Il motto della “Natale de Grazia” non a caso è “tenax pro maris salute” cioè “ho lottato con tenacia per l’ambiente marino”.

Alla cerimonia di varo erano presenti il Comandante Generale del Corpo delle Capitaneria di Porto – Guardia Costiera Ammiraglio Ispettore Giovanni Pettorino e della Signora Anna Vespia, moglie di De Grazia nonché madrina dell’evento.

La Classe “Angeli del Mare” sarà intitolata in onore del personale della Guardia Costiera che ha operato in mare con generosità e sacrificio.

Il 14/05/2020 è stato presentato un volume dal titolo “Navi Mute” scritto da Giampiero Cazzato e Marco di Milla edito da All Around che ricostruisce il lavoro svolto dal Comandante De Grazia.

Foto: Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet