Tre droni ANKA-S turchi alla Tunisia


L’export di droni Made in Turkey continua con la sottoscrizione di un contratto tra la TAI e la Tunisia per la prima fornitura “estera” del MALE (Medium Altitude Long Endurance) ANKA-S.

Il contratto, dal valore di 80 milioni di dollari, comprende la fornitura di tre ANKA-S e tre stazioni di controllo a terra.

La Türk Eximbank fornirà la copertura finanziaria necessaria per l’operazione.

All’interno dell’accordo è compresa anche la manutenzione e l’addestramento di 52 piloti tunisini presso la sede di TAI ad Ankara.

Un primo contratto era stato raggiunto tra gennaio e marzo 2020 per sei ANKA-S per un totale di 240 milioni di dollari ma a settembre alcune fonti locali avevano paventato la cancellazione dell’ordine a causa delle difficoltà economiche di Algeri a coprire finanziariamente la cifra malgrado il pressing turco.

La situazione potrebbe essersi sbloccata grazie al supporto della Eximbank ed al dimezzamento dei droni da acquistare.

ANKA-S

L’ANKA-S è un drone MALE in grado di essere controllato oltre l’orizzonte grazie alla presenza di un sistema SATCM della ViaSat.

E’ motorizzato da un propulsore diesel Centurion 2.0S prodotto dalla tedesca Technify Motors acquistata nel 2013 dalla cinese AVIC (Aviation Industry Corporation of China) ed è disponibile anche un motore di produzione indigena della TEI (Turkish Engine Industries) da 170 hp.

Nel 2019 il drone ha dimostrato la capacità di volare per più di 24 ore.

Ha una capacità di carico di 200 kg e può essere armato con MAM (Smart Micro Munition), missili Cirit e bombe a guida laser.

La velocità di crociera si attesta a 204 km/h e l’autonomia a 1.448 km.

Immagini: TAI


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet