Il P-72 TMUA entra in servizio nella Marina turca


Il primo velivolo da sorveglianza marittima P-72 “Deniz” è ufficialmente entrato in servizio nella Marina turca e fornirà supporto alla copertura degli oltre 8.300 chilometri di costa del paese e in missioni ASW (Anti-Submarine Warfare).

All’interno del programma Meltem-3 sono previsti un totale di sei P-72 TMUA (Turkish Maritime Patrol Aircraft).

La base è il collaudato ATR 72-600 modificato presso i siti produttivi di Napoli-Capodichino e Torino Caselle ed è stato consegnato a luglio 2013.

Integrazione con siluro MK 54

L’allestimento con i sistemi di missione è avvenuto a cura dalla TAI (Turkish Aerospace Industry) che si è occupata del sistema radar, ESM (Electronic Support Measures), sistema di processazione acustica, collegamento Data Link 11 e 16 e integrazione con siluri MK 46 e MK 54.

Per le missioni ASW è presente il MAD (Magnetic Anomaly Detector) nella parte posteriore del velivolo e può lanciare fino a 16 sonoboe.

Il radar è l’OCEAN MASTER 400 operante in banda X con una copertura di circa 350 km prodotto dalla Thales in grado di rilevare bersagli molto piccoli come periscopi, piccole imbarcazioni oppure zattere di salvataggio.

Per migliorare le capacità di scoperta il radar si interfaccia anche con una torretta elettro-ottica ASELFLIR-200.

Il sistema di combattimento è l’AMASCOS-300 di Thales.

In futuro sarà presente la possibilità di lanciare missile da crociera SOM-J.

Due ulteriori aerei saranno consegnati nel corso del 2021.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet