Prosegue il programma di aggiornamento del radar del B-52


Il programma di aggiornamento del radar (RMP) del B-52 Stratofortress prosegue con il completamento della revisione preliminare del progetto (PDR) che segna un importante passo in avanti verso la definitiva installazione dei nuovi dispositivi sul bombardiere strategico.

Il BUFF riceverà sia otto nuovi motori che un radar AESA basato sull’APG-79/82 installato su diversi velivoli tra cui F/A-18 Super Hornet ed EA-16G Growler.

Attualmente sul bombardiere è installato l’AN/APQ-166 di tipo meccanico sviluppato ormai più di trent’anni fa ed ormai considerato obsoleto.

Il nuovo sensore permetterà all’aereo di acquisire nuove capacità: SAR-MTI (Synthetic Aperture Radar- Moving Target Indicator), capacità di effettuare contromisure, mappatura del terreno, numero superiore di bersagli da tracciare,etc.

Questo aggiornamento permetterà al B-52 di continuare a volare oltre il 2050.

La produzione iniziale (LRIP) è prevista per il 2024 ed il costo del programma è di circa 500 milioni di dollari.

Immagine di copertina: A radar navigator from the 2nd Bomb Wing watches his monitors aboard a B-52 Stratofortress during a mission in support of bomber assurance and deterrence operations Sept. 25, 2017. U.S. Strategic Command bomber forces regularly conduct combined theater security cooperation engagements with allies and partners, demonstrating the U.S. capability to command, control and conduct bomber missions across the globe. Bomber missions demonstrate the credibility and flexibility of the military’s forces to address today’s complex, dynamic and volatile global security environment. (U.S. Air Force photo by Tech. Sgt. Joshua J. Garcia)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet