Sukhoi Su-57 e missili ipersonici Kinzhal


Il primo esemplare di Sukhoi Su-57 prodotto in serie verrà impiegato da parte del GLITS (State Flight Test Center) presso Akhtubinsk per testare l’impiego di armi ipersoniche.

La notizia arriva direttamente dalla TASS affermando che il Su-57 è arrivato presso il GLITS alla fine di novembre.

Attualmente solamente i caccia MiG-31K in servizio presso il Distretto Meridionale meridionale trasportano i missili ipersonici Kinzhal oltre che i bombardieri Tu-22M3M.

Secondo quanto riferito da Andrei Yelchaninov della Commissione Industriale Militare in merito al programma Su-57:

Nuove tipologie di armamento saranno impiegate dall’interno della fusoliera. La sperimentazione si completerà nel corso del 2021.

Kh-47M2 Kinzhal

2018 Moscow Victory Day Parade 66.jpg
MiG-31K con un missile ipersonico Kinzhal

Il Kh-47M2 Kinzhal ha una gittata di circa 2.000 km se lanciato da MiG-31K oppure circa 3.000 km se lanciato da Tu-22M3. Può raggiungere nella parte terminale del volo una velocità compresa tra Mach 10 e Mach 12 (12.250 km/h -14.701 km/h). Il sistema di navigazione è inerziale con la possibilità di agganciarsi alla rete GLONASS per effettuare correzioni.

Può essere armato con una testata convenzionale con esplosivo a frammentazione oppure con una testata nucleare da 100-500 kT.

Il missile è entrato in servizio nel dicembre 2017 ed è parte dell’arsenale di sette vettori ipersonici annunciati dal presidente Putin per le Forze Armate russe.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet