I Minuteman III sono troppo vecchi per essere aggiornati


Il Comandante dello USSTRATCOM (United States Strategic Command), Ammiraglio Charles Richard, ha affermato che i missili intercontinentali Minuteman III sono ormai troppo vecchi per ricevere nuovi aggiornamenti e dopo più mezzo secolo di servizio di deterrenza richiedono finalmente un sostituto.

L’Ammiraglio ha sottolineato come non sia possibile espandere ulteriormente la vita operativa dei 400 ICBM dispiegati in cinque diversi stati degli USA ed in alcuni casi non sono nemmeno disponibili i progetti dato che gli standard impiegati sono almeno sei generazioni “indietro” rispetto all’industria.

Obsolescenza ICBM Minuteman

In vista dell’arrivo di Biden alcuni think tank hanno azzardato l’idea che il neo Presidente possa allungare la vita dei Minutemen in modo da ritardare il programma di quasi 90 miliardi di dollari Ground Based Strategic Deterrent (GBSD) che mira proprio alla sostituzione dei vetusti missili balistici intercontinentali attualmente in servizio.

La nuova Strategia Nucleare statunitense, approvata sotto Mattis nel 2018, prevede una spesa complessiva di 1.200.000.000.000 dollari (1,2 bilioni di dollari) per l’ammodernamento di tutte le tre componenti della triade nucleare (terra, mare e cielo).

An Air Force Global Strike Command unarmed Minuteman III intercontinental ballistic missile launches during an operational test at 12:21 a.m. Pacific Daylight Time 4 August 2020, at Vandenberg Air Force Base, Calif.
(U.S. Air Force photo by Senior Airman Hanah Abercrombie)

A settembre 2020 Northrop Grumman Systems si è aggiudicata un contratto del valore di oltre 13 miliardi di dollari iniziale a lavorare sul programma GBSD che prevede la costruzione di 450 missili ICBM con una maggiore gittata e capacità di attacco a partire dal 2027.

La testata termonucleare scelta è la W87 mod 1, sviluppata inizialmente per l’LGM-118A Peacekeeper. Nella nuova versione avrà una potenza stimata di 475 kt.

Immagine di copertina: An unarmed U.S. Air Force LGM-30G Minuteman III intercontinental ballistic missile launches during an operational test at Vandenberg Air Force Base, Calif., Dec. 17, 2013. Col. Keith Balts, the commander of the 30th Space Wing, acted as the launch decision authority. (U.S. Air Force photo by Airman 1st Class Yvonne Morales/Released)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet