Le Forze Armate Statunitensi ribadiscono fedeltà alla Costituzione


Con una mossa che non ha precedenti (almeno recenti temporalmente), i Capi di Stato Maggiori riuniti delle Forze Armate degli Stati Uniti d’America hanno sottoscritto un documento inviato ai rispettivi Corpi e reso pubblico con cui ribadiscono la fedeltà e difesa della Costituzione americana.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Il documento ,sottoscritto dal Generale Milley Capo di Stato Maggiore Congiunto e dai Capi di Stato Maggiore dell’Army, Marine Corps, Navy, Air Force, Space Force e National Guard, condanna l’assalto al Campidoglio del sei gennaio scorso e ribadisce la fedeltà delle Forze Armate e dei loro uomini alla Costituzione.

Inoltre, riconosce il Presidente eletto Biden come 46mo Presidente degli Stati Uniti nonché come Comandante in Capo che subentrerà ufficialmente il 20 gennaio prossimo al Presidente Trump.

Infine, le Forze Armate riunite ribadiscono di difendere la Costituzione e gli Stati Uniti e che i diritti alla libertà di espressione e di riunione non danno a nessuno il diritto di ricorrere alla violenza, alla sedizione e all’insurrezione.

A margine di questa situazione, in vista del insediamento del neo Presidente Biden, a Washington è previsto il dispiegamento di circa 10.000 uomini della Guardia Nazionale, autorizzata peraltro a mobilitare per l’esigenza fino 15.000. Da notare che, a differenza di quanto avvenuto il sei gennaio scorso, allorquando la Virginia National Guard fu autorizzata dal Vice-Presidente Pence ad inviare uomini, peraltro, disarmati a sostegno della Capital Hill Police, parte degli uomini mobilitati sarà armata, al fine di prevenire e dissuadere ulteriori eventi sediziosi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet