La Grecia acquista formalmente 18 cacciabombardieri Rafale


Ad Atene è stato sottoscritto formalmente l’acquisto da parte della Grecia di 18 cacciabombardieri multiruolo Dassault Rafale, con i quali l’Aeronautica Greca intende ammodernare la sua prima linea.

Sono stati firmati due contratti da parte di Eric Trappier, Presidente e CEO di Dassault Aviation, e Theodoros Lagios, Direttore Generale degli Armamenti e degli Investimenti del Ministero della Difesa Greco. Alla cerimonia presenziavano Florence Parly, Ministro delle Forze Armate Francesi e Nikolaos Panagiotopoulos, Ministro della Difesa Greca.

I due contratti riguardano rispettivamente l’acquisizione di 18 aerei Rafale, di cui 12 saranno forniti di seconda mano, ammodernati, dall’Armèe de l’Air et de l’Espace ed il relativo supporto logistico. Gli altri sei velivoli saranno di nuova produzione. Il valore della fornitura è pari a 2,5 mld di euro e copre l’acquisto anche di missili Scalp per attacchi di precisione a lungo raggio, AM-39 Exocet antinave, Mica e Meteor per ingaggi a medio e lungo raggio.

La tempistica prevista è abbastanza stretta; infatti, le consegne inizieranno nell’estate di quest’anno e saranno terminate entro due anni. I velivoli nuovi e di seconda mano saranno consegnati nella versione più moderna disponibile, la F4.

Il contratto di supporto logistico dei Rafale greci coprirà un periodo di quasi cinque anni, mantenendo la disponibilità di velivoli e sistemi ai massimi livelli.

Partenership quasi cinquantennale tra Grecia e Dassault

L’arrivo della Rafale in Grecia evidenzia la qualità delle relazioni strategiche tra Grecia e Francia e la continuazione di oltre quarantacinque anni di solida partnership con Dassault Aviation e i suoi partner industriali Thales e Safran. Infatti, l’Aeronautica Greca acquistò nel 1974 i caccia bombardieri Mirage F-1CG che rimasero in servizio sino al 2003, seguiti nel 1985 da 16 Mirage 2000EG/BG integrati da 24 Mirage 2000-5/Mk2 nel 2000.

Fonte Dassault


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet