F-117, 13 anni dopo il “ritiro” autorizzato nuovamente a rifornirsi in volo


L’Air Force Mobility Command ha autorizzato tutti i KC-135 Stratotanker a poter rifornire l’aereo da attacco al suolo F-117 Nighthawk che è stato ufficialmente ritirato nel 2008 ma rimane più o meno segretamente in attività.

Per le operazioni di rifornimento verranno impiegate le procedure stilate negli anni 80′ all’entrata in servizio del Nighthawk.

La motivazione di tale “autorizzazione” è per facilitare la partecipazione del velivolo stealth alle varie esercitazioni nel quale viene coinvolto non più solo come piattaforma di sperimentazione ma anche per simulare un aereo “nemico” (aggressor).

Recentemente ha eseguito manovre congiunte con la portaerei Nimitz per testare le capacità della nave, dei suoi sensori e di quelli dei velivoli imbarcati nello scambiarsi informazioni ril

Negli ultimi tempi l’F-117 ha vissuto una seconda giovinezza arrivando ad essere dispiegato anche a Miramar, San Diego, seppur con il consueto alone di mistero che lo circonda.

Grazie al “ripristino” della possibilità di rifornimento da tutti i KC-135 il Nighthawk potrà ora raggiungere località più distanti.

Immagine di copertina: Un F-117 si rifornisce da un KC-10 Extender (USAF)


Un pensiero su “F-117, 13 anni dopo il “ritiro” autorizzato nuovamente a rifornirsi in volo

  • Febbraio 2, 2021 in 11:29 am
    Permalink

    Si, l’indiscrezione circola da un po’ di tempo, su Youtube ci sono svariati filmati recenti di atteraggi alla NAS Miramar, o di passaggi radenti nei canyon nel deserto. Che dire, da appassionato di aviazione sono felice di questo “ritorno”, sarebbe bello sapere quanti ne volano ancora.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet