“Bragadin 1-2021” per il “Serenissima”


Nei giorni scorsi, il Reggimento Lagunari “Serenissima” ha condotto nell’area della Laguna veneta, tra Lido di Venezia e Malcontenta di Mira, l’esercitazione “Bragadin 1-2021”.

L’attività inserita nell’approntamento dei pacchetti Joint Rapid Reaction Force (JRRF) delle NATO, ha visto impegnati una compagnia fucilieri lagunari, assetti da ricognizione, tiratori scelti, carri anfibi AAV7, natanti, un team JTAC ed elicotteri d’attacco A129 del 5° Reggimento “Rigel” dell’Aviazione dell’Esercito.

L’esercitazione, sviluppata nel pieno rispetto delle normative ambientali e in ottemperanza delle misure per il contenimento del contagio da Covid-19, è stata pianificata con lo scopo di addestrare l’unità in approntamento JRRF nell’organizzazione, pianificazione e condotta di un raid anfibio in un contesto warfighting.

L’attività è stata suddivisa in quattro fasi: la “pianificazione”, che ha coinvolto lo staff del Comando di reggimento; la “preparazione”, durante la quale sono state condotte attività addestrative diurne e notturne; la fase “condotta” con l’infiltrazione nottetempo degli assetti RECON e la realizzazione del raid anfibio; il “ripiegamento”, che ha segnato il termine dell’attività dinamica.

Nel corso dell’attività sono state migliorate le capacità di pianificazione a livello compagnia e plotone, testate le procedure della dottrina sulle operazioni anfibie e affinato il coordinamento della manovra delle unità dipendenti nei diversi ambienti d’impiego anfibio, terrestre e nel coordinamento della 3^ dimensione.

Fonte e foto Esercito Italiano


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet