martedì, Giugno 15, 2021

Centauro II in gara per il Brasile: GDMS, Norinco, Patria, KMW ed Elibt gli sfidanti

Il 30 aprile, le RFI (Request for Proposal) n. 01/2021 sono state consegnate alla Direzione dei materiali (DMat) dell’Esercito brasiliano (EB), che cerca di sondare i mercati nazionali e internazionali per verificare le capacità di fornitura per l’esecuzione del progetto di ottenimento del Veicolo Corazzato da Combattimento di Cavalleria (VBC Cav), nell’ambito del Programma Strategico dell’Esercito (Prg EE) Guarani.

DMat ha creato una commissione speciale formata da membri dello Stato maggiore dell’Esercito (EME), Comando logistico (CoLog), Comando operazioni terrestri (CoTer), Segretariato economico e finanziario (SEF), Direzione della scienza e tecnologia (DCT) e Comando militare meridionale (CMS), che sarà assistito da soggetti civili specializzati in project management e systems engineering, per condurre l’analisi dei requisiti tecnici e operativi, con il completamento dei lavori previsto per il 21 maggio.

Diverse aziende dall’estero, con il supporto di aziende brasiliane, hanno presentato le loro offerte all’interno dei requisiti richiesti, in una gamma di peso molto ampia, tra 24 e più di 36 tonnellate, equipaggiati con cannoni da 105 mm (105 × 617 mm R) o 120 mm (120 × 570 mmR).

Tali proposte non sono state divulgate ufficialmente da EB, ma è stato possibile accertare alcune informazioni su alcuni candidati e sulle loro configurazioni, come evidenziato nella sintesi che segue.

CIO Centauro II

Il Centaur II V.3.0 nei test (Immagine: CIO)

Come già noto, il Consorzio Iveco-Oto Melara (CIO), joint venture tra l’italiana Iveco Defence Vehicles (IDV) e Leonardo, ha offerto il Centauro II, evoluzione del Centauro B1, considerato il primo veicolo blindato 8X8 del mondo con cannone ad alta pressione.

La versione presentata a EB è la stessa che entrerà in funzione nell’Esercito Italiano, con i miglioramenti della versione 3.0 , un peso approssimativo di 30 tonnellate e dotata di una torretta Leonardo HITFACT MkII, che può essere armata con un cannone da 105mm / L52 o 120 mm / L45.

Uno dei punti di forza è il fatto che IDV ha un’unità produttiva in Brasile, nella città di Sete Lagoas (MG), che può fornire supporto logistico integrato, oltre a nazionalizzare diversi componenti, standardizzandoli con i veicoli della famiglia Guarani.

GDMS LAV 700

La LAV 700 FSV 105 prima di essere consegnata ai sauditi (immagine: internet)

General Dynamics Mission Systems (GDMS) Canada, del gruppo General Dynamics, offre il LAV 700, sviluppato dal LAV 6.0 dell’esercito canadese, con un più potente motore da 711 HP e altri miglioramenti.

L’Arabia Saudita ne intende acquistare 742 di diverse versioni per la Guardia Nazionale locale.

Con praticamente le stesse caratteristiche dei veicoli corazzati Stryker utilizzati dall’esercito degli Stati Uniti ( US Army ), il LAV 700 è un veicolo moderno e robusto che ha, tra le altre cose, protezione balistica scalabile, doppio scafo a “V” (per la protezione contro esplosioni dal basso, come mine e ordigni esplosivi improvvisati), sedili ad assorbimento di energia e un sistema di allarme laser.

La versione offerta è il “Fire Support Vehicle” (FSV) 105, equipaggiato con la torre CMI CT-CV 105HP equipaggiata con un cannone da 105mm / L53, lo stesso che i sauditi hanno già ordinato 119 veicoli e che è in servizio.

Vantaggio Norinco ST1

Norinco ST1 Advantage, osserva la forma della sua nuova torre (Immagine: Norinco do Brasil)

China North Industries Group Corp (Norinco) ha presentato l’ST1 Advantage, inizialmente chiamato ST3, evoluzione dell’ST1 corazzato, modello export dello ZBL-09 utilizzato dall’esercito cinese.

Questo veicolo ha un peso di combattimento di 24 tonnellate e una nuova torre equipaggiata con un cannone da 105 mm, versione cinese della serie L7, il cui grande differenziale è l’elevazione del suo a 45 °, che gli consente di essere utilizzato anche come obice semovente su ruote, fornendo supporto a lungo raggio per le truppe meccanizzate.

I cinesi stanno negoziando partnership per la nazionalizzazione dei componenti, come parte del loro pacchetto “offset”, in particolare in termini di elettronica incorporata e componenti automobilistici.

AMV XP

Il Patria AMV XP “Tank Destroyer” (Immagine: Patria)

La finlandese Patria ha risposto con l’AMV XP, l’evoluzione dell’AMV presentato nel 2013. “XP” significa “carico utile extra”, cioè maggiore carico utile perché è un veicolo blindato più grande, più capace e più pesante.

Il peso in combattimento della versione base dell’AMV X è di 32 tonnellate, contro le 26 della versione precedente, e il modello “tank destroyer”, offerto all’EB, può essere equipaggiato con la torretta CMI XC-8, con un 105mm / Cannone L53. O 120mm / L50, oppure con Leonardo HITFACT, simile a quello di Centauro II, con cannone da 105mm / L52 o 120mm / L45. Questa opzione di CMI è molto intelligente poiché Leonardo fa parte del CIO e potrebbe ostacolare le trattative del concorrente.

Patria ha sondato le aziende brasiliane e sta studiando una “joint venture” per produrre l’auto nel Paese. Un punto negativo è che, nonostante l’AMV abbia registrato un relativo successo di vendite, la versione XP non è stata ancora adottata da nessun paese.

Boxer ARTEC

Il Boxer con il modulo di combattimento con la torretta CMI 3105 (Immagine: Rheinmetall)

Sempre dall’Europa, il consorzio formato da Krauss-Maffei Wegmann, Rheinmetall Military Vehicles e Rheinmetall Defense Nederland, offre il Boxer, sviluppato per gli eserciti di Germania e Paesi Bassi. Con un design innovativo, è stato progettato all’interno del concetto che un veicolo di base potesse ricevere moduli di missione specifici per ciascuna funzione, che sono intercambiabili e possono essere scambiati rapidamente. Pertanto, la stessa piattaforma viene convertita, ad esempio, per il trasporto di truppe in un veicolo di comando, ingegneria o supporto antincendio, a seconda delle necessità.

È in uso nelle forze armate di Germania, Paesi Bassi, Lituania e Australia e sarà presto operativo nel Regno Unito e in Algeria. Il modulo di combattimento per un’eventuale fornitura all’EB, equipaggiato con una torretta CMI 3105 e un cannone da 105mm / L53, è ancora in fase di sviluppo. Il peso di combattimento del veicolo base è di circa 36 tonnellate e non può essere determinato con il modulo di combattimento da 105 mm.

Come IDV, KMW dispone di un’unità di manutenzione in Brasile, a Santa Maria (RS), che può essere ampliata e trasformata in una linea di produzione per questi veicoli.

Gli elevati costi di manutenzione e lo sviluppo ancora in fase di conclusione possono essere un ostacolo.

Elbit Eitan

L’Eitan IFV, dotato di SARC, e la torre Elbit “Sabrah light tank” (Immagini: Internet ed Elbit)

Il Gruppo Elbit ha sorpreso proponendo l’Eitan, veicolo blindato sviluppato da “Mantak” (“Merkava Tank Office”), come una sorta di “Merkava su ruote” grazie all’elevato grado di protezione blindata. Tuttavia, questo si traduce in un peso che è anche alto.

Il mezzo è in fase di sviluppo e le prime dovrebbero essere consegnate solo alla fine del prossimo anno. 

Elbit propone la sua nuova torre, la “Sabrah light tank”, con un cannone da 105mm / L52, la stessa venduta all’esercito filippino per equipaggiare i mezzi corazzati Ascod e Pandur .

Anche i produttori di altri paesi, come la Turchia e gli Emirati Arabi Uniti, hanno espresso i loro interessi con EB e verranno descritti in dettaglio nei lavori futuri.

Ma non tutto è perfetto

Insieme al Programma Guarani è nato il progetto di un blindato 8X8 armato con un cannone da 105/120 mm.

Gli studi iniziali puntavano allo sviluppo di un veicolo all’interno del programma New Family of Armoured Wheels (NFBR). I problemi economici e le difficoltà tecniche di trasformare un VBTP in un VBC, hanno portato alla possibilità di acquistare un veicolo già in uso e che soddisfaceva i requisiti di EB.

Con questo cambiamento concettuale, nel 2019, è stato creato il Gruppo di lavoro (GT) Nova Couraça per integrare le azioni di rivitalizzazione dei mezzi blindati disponibili a Força e l’acquisizione dei suoi sostituti, stabilendo i requisiti operativi di VBC Cav. Nel 2020 è stato trasformato in un Sottoprogramma delle Forze Armate (SPrg FBld), all’interno del Prg EE Ottenendo la piena capacità operativa (OCOP).

Quest’anno il Progetto VBC Cav è stato trasferito da Prg EE OCOP a Guarani con alcune delle sue esigenze modificate con la presentazione di una RFI per l’acquisizione di un quantitativo compreso tra 98 e 221 veicoli.

Il programma prevedeva che il vincitore sarebbe stato scelto a settembre di quell’anno, perché il generale dell’Esercito Edson Leal Pujol, allora comandante dell’Esercito, voleva che le prime due copie, da acquisire per la valutazione tecnica, fossero consegnate in tempo per la sfilata del 7 settembre 2022, quando si celebrerà il bicentenario dell’indipendenza del Brasile.

Fonti militari hanno riferito che, a causa dei tagli di bilancio causati dalla crisi pandemica Covid-19, la data per la scelta dovrebbe essere prorogata fino all’ottobre 2022, il che avrà un impatto su diversi altri programmi EB, come la modernizzazione di Cascavel, la cui contrattazione avverrà solo dopo la selezione di VBC Cav, per garantire comunanza logistica.

Tuttavia, vista l’importanza di questo progetto, anche con tutte le difficoltà che si presenteranno o si presenteranno, EB non intende rinunciarvi.


Paulo Roberto Bastos Jr.

Paulo Roberto Bastos Jr. è un ingegnere dell’automazione e ricercatore militare, specialista in veicoli blindati e forze meccanizzate dell’America Latina e dei Caraibi. Da giugno 2020 collabora con Ares Osservatorio Difesa. Per altri suoi articoli su Ares: clicca qui.

Articolo originariamente pubblicato su Tecnologia&Defesa il 13 maggio 2021: VBC Cav 8X8, as novidades

Paulo Roberto Bastos Jr.http://tecnodefesa.com.br
Paulo Roberto Bastos Jr. è un ingegnere dell'automazione e ricercatore militare, specialista in veicoli blindati e forze meccanizzate dell'America Latina e dei Caraibi. Da giugno 2020 collabora con Ares Osservatorio Difesa.

Altri articoli

Pakistan cliente del CAMM-ER navale di MBDA?

Ad inizio maggio MBDA aveva annunciato l'aggiudicazione di un contratto per "il nuovo sistema di difesa aerea basato sul CAMM-ER" ad un non specificato...

Un MiG-29 polacco spara ad un altro MiG-29 polacco

L'Aeronautica Polacca è al centro di un incredibile incidente che, per fortuna, non ha causato perdite tra i piloti coinvolti. Un paio di MiG-29...

Il senso di Tehran per le milizie

Al di là delle forze missilistiche e delle possibilità di sviluppo di armamenti nucleari, uno delle risorse più funzionali alla proiezione di potenza della...

Condividi l'articolo

Ultime notizie

Prossimo il lancio del satellite GPS III “Neil Armstrong”

Il prossimo 17 giugno , la United States Space Force (USSF) lancerà il quinto satellite...

Concluse le operazioni di riposizionamento delle ancore monumentali della porta principale dell’Arsenale Militare Marittima di La Spezia

Nella mattinata di sabato 12 giugno si sono concluse le operazioni di riposizionamento delle due...

L’IVECO Guarani termina la prima fase di prove in Argentina [Foto]

Il 25 maggio, l'Esercito Brasiliano (EB) ha consegnato , in prestito, un veicolo blindato trasporto personale –...