Supporto per gli MQ-4C Triton dell’U.S. Navy e della Royal Australian Air Force


Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (U.S. DoD) ha assegnato a Northrop Grumman un contratto del valore di circa 82 milioni di dollari.

Tale contratto è inteso a garantire il supporto, servizi di ingegneria, logistica, test, controllo di missione e addestramento degli operatori per i sistemi di aeromobili senza equipaggio MQ-4C Triton (UAS).

Questo contratto include anche l’approvvigionamento di rappresentanti del servizio sul campo ed il supporto tecnico. Tutto questo per garantire che gli UAS MQ-4C Triton UAS siano in grado di eseguire missioni di intelligence, sorveglianza e ricognizione nonché di supportarne la capacità operativa iniziale (IOC) che è stata raggiunta nel 2018. Il raggiungimento della Full Operational Capacity è prevista per il 2023.

La pianificazione statunitense ed australiana

Allo stato attuale, la pianificazione della U.S. Navy prevede l’acquisto di 68 UAS MQ-4C Triton più la trasformazione di due prototipi in velivoli operativi.

Inoltre, questo contratto supporta il supporto ingegneristico reach-back sia per la U.S. Navy che per la Royal Australian Air Force che ha acquistato sei UAS HALE (High Altitude Low Endurance) MQ-4C Triton con consegne previste a partire dal 2023. Inoltre, nel 2018 il Governo Australiano ha dichiarato che esiste la possibilità che i Triton ordinati possano diventare sette.

Il Triton servirà a compiere principalmente missioni ISR, di intelligence, sorveglianza e ricognizione marittima ad alta quota e ad ampio raggio.

L’appalto dovrebbe concludersi entro il 2022.

Fonte U.S. Department of Defense


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet