Corvette Sa’ar 72 per la Marina Greca


Durante la visita del Primo Ministro Greco in Israele il 16 giugno 2020, è stato siglato un accordo tra ONEX Neorion Shipyards ed Israel Shipyards Ltd per la coproduzione delle corvette classe Sa’ar 72 o classe Themistocles per la Marina Greca.

Immagine

Caratteristiche delle Themistocles/Sa’ar72

Le corvette Sa’ar 72 hanno un dislocamento di circa 800 tonnellate, con propulsione basata su due motori diesel MTU 16V1163 M94 per una velocità massima di oltre 30 nodi. L’autonomia prevista è di 5000 miglia marine a 12 nodi o 21 giorni, grazie alla propulsione elettrica a bassa velocità.

L’equipaggio previsto è di 45 uomini incrementabile con altri 20 operatori delle forze speciali.

Le unità avranno un radar AESA EL/M-2258 ALPHA con una portata di 200 km per la scoperta e sorveglianza aeronavale ed un avanzato sistema diurno-notturno EO/IR per la sorveglianza e scoperta. Le navi saranno dotate di un sistema di comando e controllo e sistemi ESM/ECM per la guerra elettronica.

Armamento e dotazioni

L’armamento di artiglieria prevede un cannone da 76/62mm (prevedibilmente Leonardo), una mitragliera da 30mm su RWS a controllo remoto, possibilità di montare mitragliatrici calibro 7,62x51mm o 12,7 mm.

A livello missilistico è previsto l’imbarco di un sistema di difesa antiaerea (prevedibilmente il Barak 8) nonché fino ad otto missili antinave. La versione israeliana prevede anche l’imbarco di sei lanciasiluri MK32 per siluri leggeri MK46 o equivalenti.

E’ previsto il ponte di volo per un elicottero medio e sono trasportate due imbarcazioni tipo RHIB per le operazioni di soccorso/controllo/anti pirateria. Nella versione ingrandita è possibile installare anche l’hangar con il dislocamento che sale attorno alle 1200 tonnellate.

I piani di costruzione

I piani prevedono l’acquisto di sette unità, in modo da poter sostituire le 10 anziane moto missilistiche TPK, La Combattante III e La Combattante IIIB ancora in servizio. Il costo per singola unità completa del sistema di combattimento e di armamenti si aggira attorno ai 300 milioni di euro e si prevede che la prima corvetta possa essere consegnata entro un anno dalla firma del contratto.

Le unità saranno allestite parzialmente presso i cantieri navali di Syros. Peraltro, ONEX e Israel Shipyards intendono promuovere la corvetta Themistocles sul mercato internazionale in una fase successiva.

Immagine ONEX Neorion Shipyards


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet