“Esprimi un desiderio” oppure “ecco gli alieni” invece è un missile balistico Trident che parte


La sera di martedì 9 febbraio alcuni abitanti della costa della Florida hanno visto in cielo uno strano bagliore e sul web sono subito iniziate a circolare le teorie più singolari a partire dalla “stella cadente” fino all’avvistamento di una navicella extraterrestre.

In verità la soluzione del mistero non ha nulla a che fare con “meteore” e “alieni” bensì è da ricercare nel lancio di un Submarine Launched Ballistic Missile (SLBM) Trident II da parte di un sottomarino classe Ohio dell’U.S. Navy.

In effetti, un paio di giorni prima, è stato pubblicato un Avviso di Navigazione (NAVAREA IV 117/21) riguardante il lancio di un missile balistico compatibile con la traiettoria di volo tipica del Trident II.

Secondo alcune fonti il sottomarino in questione è l’SSBN-742 USS Wyoming che ha da poco finito un ciclo di manutenzione e rifornimento del reattore.

La traiettoria del lancio è più corta rispetto al normale di circa 1.500 km ricalcando più o meno quella che avrebbe dovuto seguire il Trident II lanciato dal sottomarino inglese Vanguard nel 2016. In questo ultimo caso il missile invece di andare verso l’oceano ha puntato gli Stati Uniti ed è stata attivata l’auto-distruzione.

Questo genere di eventi non è molto pubblicizzato se non con brevi comunicati stampa a ridosso dell’evento ma in questo caso la conferma dell’U.S. Navy è arrivata un po’ in ritardo malgrado il clamore suscitato su internet che ha aiutato ad alimentare le fantasie degli utenti.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet