Flotta di B-1B a terra per un problema tecnico


L’intera flotta di B-1B Lancer dell’U.S. Air Force è stata messa a terra a scopo cautelativo in quanto è stato rilevato un problema all’alloggiamento del filtro della pompa del carburante.

In un esemplare di Lancer l’alloggiamento del filtro aveva un buco di notevoli dimensioni tale da provocare una copiosa perdita di carburante.

I tecnici sono stati infatti allarmati da una lunga scia di carburante che il pesante bombardiere “lasciava” a terra dietro di sé.

A causa di questo problema i piloti non possono accendere il postbruciatore privando quindi l’aereo di una “fondamentale” spinta.

Un problema simile era già avvenuto nel 2018 ed l’USAF ha deciso di ispezionare l’intera flotta con esami approfonditi.

I B-1B che supereranno l’ispezione potranno tornare a svolgere le loro normali missioni.

L’Air Force Global Strike Command ha assicurato che B-2 Spirit e B-52 Stratofortress assicureranno il supporto globale alle operazioni.

Immagine di copertina: 86-0108 Rockwell B-1B Lancer 37th Bomb Squadron (37 BS) is part of the 28th Bomb Wing at Ellsworth Air Force Base, South Dakota. Red Flag 17-1: Jan. 23 to Feb. 10, 2017 Las Vegas – Nellis AFB (LSV / KLSV) USA – Nevada, February 8, 2017 Photo: TDelCoro


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet