Gli F-16 Belgi tornano operativi


L’Aeronautica Militare Belga ha gradualmente ripreso i voli F-16 questa settimana. Da domenica 14 marzo il distaccamento F-16 in Giordania è tornato operativo e da venerdì 19 marzo alle ore 9 il Belgio è nuovamente responsabile della missione di sicurezza aerea sopra il BENELUX, compito che la Royal Dutch Air Force aveva assunto temporaneamente. Le due Aeronautiche assicurano la Quick Reaction Alert , alternativamente, dello spazio aereo del BENELUX ogni quattro mesi.

A seguito di un guasto ial motore F-100 di un F-16, l’Aeronautica Militare Belga ha disposto la sospensione delle operazioni di volo della linea Falcon per un breve periodo per far luce sull’accaduto e per apportare i necessari interventi. Con il supporto tecnico di Lockheed Martin produttore del F-16, sono state eseguite specifiche ispezioni e le necessarie riparazioni da parte del personale tecnico presso le principalibasi aeree di Kleine Brogel e Florennes. Tali indispensabili attività hanno permesso la ripresa delle operazioni aeree dei caccia bombardieri F-16 Falcon dell’Aeronautica Belga.

I riflessi sull’operazione Desert Falcon

Quest’attività ha avuto ovviamente impatto sul distaccamento aereo belga nel ambito dell’operazione Desert Falcon che si svolge in Medio Oriente per il contrasto di Daesh. I velivoli belgi operano dalla Giordania e i motori dei due caccia bombardieri Falcon ivi schierati sono stati rimossi e sostituiti da una coppia di motori revisionati e lavorati. E’ stata l’occasione per l’Aeronautica Militare Belga di impiegare per la prima volta in Giordania il velivolo da trasporto medio-pesante Airbus A400M che ha trasportato i motori. La scorsa domenica i velivoli Falcon sono tornato ad operare sui cieli mediorientali.

Fonte Ministero della Difesa Belga


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet