I Patriot greci sbarcheranno in Arabia Saudita


Il Ministro degli Esteri greco Nikos Dendias e quello della Difesa Nazionale Nikos Panagiotopoulos saranno in visita a Riyadh il 20 aprile per sottoscrivere un accordo che prevede l’impiego di sistemi Patriot greci in Arabia Saudita.

Le relazioni tra i due paesi si fanno dunque molto strette e non più del mese scorso la Reale Aeronautica saudita ha partecipato con i propri F-15 all’Esercitazione “Falcon Eye 1” tenutasi sull’isola di Creta.

La batteria missilistica sarà operata da personale greco, una quarantina di militari tra ufficiali e sottufficiali, per implementare il dispositivo di sicurezza saudita contro droni e missili balistici.

Ad agosto 2020 presso isola di Creta sono stati dispiegati anche nove velivoli degli Emirati Arabi Uniti.

350° Stormo Missili Guidati

Fonte: HAF

Il Patriot è operato dal 350 Πτέρυγα Κατευθυνόμενων Βλημάτων (350° Stormo Missili Guidati) con sede presso la base aerea di Sedes a circa 15 chilometri da Tessalonica.

Lo Stormo ha però diversi gruppi equipaggiati con MIM-104 Patriot PAC-3, TOR M1, Crotale NG/GR e S-300 PMU-1 dislocati in diversi aeroporti sparsi per tutta la Grecia incluse due batterie Patriot a Candia e Timbaki sull’isola di Creta.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet