Il Giappone prosegue lo sviluppo di un missile ipersonico


Il gigantesco gruppo industriale Mitsubishi Heavy Industries (MHI) assieme alla ATLA (Acquisition, Technology & Logistic Agency) svilupperanno un nuovo missile ipersonico per le Forze Armate giapponesi.

La conferma, arrivata a Janes, apre la strada all’ambizioso programma di Tokyo per contrastare nel modo più efficace le possibili minacce provenienti da Cina e Russia.

Il Centro Ricerca e Innovazione della MHI di Nagasaki fornirà la galleria del vento, in grado di simulare oltre Mach 5, per effettuare le prove ed i test.

La MHI e la ATLA non si sono sbilanciate eccessivamente sui dettagli dell’operazione limitandosi a confermare che c’è una certa sinergia tra loro.

Attualmente i piani della ATLA contemplano due differenti armi ipersoniche: l’Hypersonic Cruise Missile (HCM) e l’Hyper Velocity Gliding Projectile (HVGP).

L’HCM sarà propulso da un motore scramjet che gli consentirà di raggiungere velocità molto elevate e molto probabilmente è proprio questo progetto al centro dei recenti colloqui con MHI.

Il portavoce della ATLA ha affermato che l’HVGP potrebbe arrivare alle Forze Armate attorno al 2026 mentre l’attività di sviluppo dell’HCM proseguirà almeno fino al 2025 ma non è ancora delineato quando diventerà operativo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet