martedì, Giugno 15, 2021

Entra in servizio la Fregata Sachsen-Anhalt classe F125

Lunedì 17 maggio 2021 la Marina tedesca ha immesso in servizio ufficialmente la terza delle quattro fregate F125, la “Sachsen-Anhalt” nella Einsatzflotilla 2.

La Sachsen-Anhalt con il distintivo ottico F224 ha issato pertanto la bandiera della Marina Militare Tedesca, abbandonando quella della Marina Mercantile.

Immagine

Oltre la “Baden-Württemberg” e la “Nordrhein-Westfalen”, anche questa nave è pensata per un uso intensivo con un massimo di due anni di tempo in mare senza un soggiorno programmato in cantiere. Grazie all’alto grado di automazione, le navi possono operare con un equipaggio di soli 120 uomini e donne. In confronto, le fregate “più vecchie” della Marina tedesca richiedono quasi il doppio dell’equipaggio.

Con le fregate F125, la Marina ottiene le capacità per fornire un ampio supporto tattico al fuoco a terra e per fronteggiare le minacce asimmetriche. Con i quattro battelli semirigidi Buster e gli elicotteri di bordo, ogni fregata ha i necessari mezzi di trasporto oltre a un ampio raggio di ricognizione e armi per poter schierare le proprie forze speciali o specializzate per il salvataggio e l’evacuazione, il rimpatrio armato e le operazioni contro le forze nemiche.

Immagine

Con gli elicotteri navali imbarcati, sono anche in grado di essere integrati in una moderna rete di caccia ai sottomarini. La Marina sta anche stabilendo nuovi standard con le cabine per l’equipaggio. Ogni cabina è appositamente attrezzata con un bagno adiacente e ha una connessione internet, che consente ai soldati di rimanere in contatto con i familiari durante i periodi di smontaggio dai turni di servizio.

Le quattro fregate Baden-Württemberg prenderanno il posto delle attuali otto fregate F122 “Bremen” entrate in servizio negli anni ottanta del passato secolo.

I problemi delle F125

Peraltro, non sono mancati i problemi di costruzione e di accettazione da parte della Marina Tedesca per la prima unità, la capoclasse Baden- Württemberg. Infatti, questa è stata restituita al cantiere costruttore per rimediare ai gravi difetti di software, al radar principale ed ai sistemi di gestione dell’armamento.

Peraltro anche lo scafo, il sistema di trattamento delle acque, il sistema di climatizzazione, fondamentale per le operazioni in acque tropicali, e perfino le celle frigorifere presentavano problemi.

Superati questi problemi la Baden-Württemberg (F222) è stata infine accettata il 17 giugno 2019, mentre la Nordrhein-Westfalen (F223) è entrata in servizio il 10 giugno 2020. La Rheinland-Pfalz quarta ed ultima unità, è attesa per il terzo trimestre di quest’anno.

Le quattro F125 sono allestite dal consorzio di imprese ARGE 125 formato da Thyssenkrupp Marine Systems e da Lürssen.

Caratteristiche delle F125

Le fregate F125 dislocano 7.200 tonnellate a pieno carico; sono lunghe poco meno di 150 metri, larghe 18,8 metri ed hanno un pescaggio di 5,4 metri. L’equipaggio è di 140 uomini compreso il personale di volo ed è possibile imbarcare altri 50 uomini completamente equipaggiati.

Queste unità adottano una configurazione CODLAG (COmbined Diesel-eLectric And Gas) con 4 motori diesel MTU 20V 4000 M53B  dalla potenza complessiva di (12.060 kW), una turbina a gas General Electric LM2500 (da 20 MW), due motori diesel. LE F125 raggiungono una velocità massima di 26 nodi ed autonomia di 4.000 miglia marine (7.400 km).

Armamento del F125

Le Baden-Württemberg sono armate con un cannone Leonardo 127/64 LW Vulcano in grado di tirare l’omonimo munizionamento a lungo raggio (BER) e per tiri di precisione, con sensore SAL e/o GPS, 2 cannoni automatici MLG-27 calibro 27 mm e 5 impianti Hitrole NT da 12,7 mm, 8 missili RGM-84 Harpoon che nel prossimo futuro saranno sostituiti dagli RBS-15 Mk4 in grado di essere impiegati anche contro obiettivi costieri e 2 sistemi per la difesa ravvicinata RIM-116 RAM a 21 celle.

Completano le dotazioni 2 elicotteri NH90, quattro RHIB Buster da 11 metri, cannoni ad acqua e la possibilità di imbarcare ROV.

Foto Bundeswehr/Marine

Altri articoli

Un MiG-29 polacco spara ad un altro MiG-29 polacco

L'Aeronautica Polacca è al centro di un incredibile incidente che, per fortuna, non ha causato perdite tra i piloti coinvolti. Un paio di MiG-29...

Viaggio di 7.115 km per la Nomad dell’US Navy, 98% in “automatico”

La nave a controllo autonomo "Nomad", parte della "Ghost Fleet" dell'US Navy, ha completato un viaggio lungo 7.115 chilometri di cui il 98% si...

Il senso di Tehran per le milizie

Al di là delle forze missilistiche e delle possibilità di sviluppo di armamenti nucleari, uno delle risorse più funzionali alla proiezione di potenza della...

Condividi l'articolo

Ultime notizie

Proposta di Northrop Grumman per l’EW degli F-16 di tutto il mondo

Poiché lo spettro elettromagnetico diventa più conteso e congestionato in tutto il mondo, i moderni...

Esercitazione in Kuwait per i Typhoon italiani ed i JTAC statunitensi

Nell'ultima settimana dello scorso mese di maggio in Kuwait si è svolta un'importante esercitazione bilaterale...