L’India acquista 118 carri Arjun


Dopo innumerevoli ritardi l’Esercito indiano sta per piazzare un ordine per 118 carri armati Arjun MK-1A.

Secondo i media indiani l’Arjun ha superato la fase valutativa e le negoziazioni con il DRDO circa il prezzo finale del carro sono state completate. L’ordine dovrebbe quindi arrivare “a breve”.

L’Arjun ha ricevuto quattordici modifiche per poter essere compatibile con le richieste dell’Esercito il che lo rende, a detta del DRDO, l’MBT (Main Battle Tank) più letale nell’inventario dell’Esercito.

Il primo carro armato dovrebbe uscire dalla fabbrica entro 30 mesi partire dalla sottoscrizione dell’ordine.

Tra le migliorie effettuate c’è l’adozione di una nuova trasmissione e l’installazione di un nuovo sistema di puntamento che permette l’identificazione automatica del bersaglio anche in movimento. Il sistema di tiro è completamente computerizzato.

L’Arjun è nelle “menti” indiane dal 1974 ma la progettazione definitiva è avvenuta solamente nel 1992.

Per saperne di più

Per ulteriori dettagli un estratto dell’articolo MBT moderni dall’Asia e dal Medio Oriente di Giampaolo Sordini sulla versione MK II:

Nonostante una lunga storia di produzione di carri armati, risalente agli anni ’60 con il Vijayanta della Vickers, il tentativo dell’India di produrre una MBT di terza generazione, l’Arjun, è risultato un fallimento, tanto da necessitare la collaborazione delle compagnie israeliane della difesa per svilupparne una versione migliorata, definita Mk II, con ben 13 modifiche maggiori rispetto al progetto originale.

Foto: Wikipedia


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet