L’USS John C. Stennis finisce sotto i “ferri” per quattro anni


Tempo di riposare per la super portaerei USS John C. Stennis, settima unità della classe Nimitz, che si sottoporrà per i prossimi quattro anni ad una serie di lavori di aggiornamento dal valore complessivo di 2,99 miliardi di dollari.

Questi interventi permetteranno alla portaerei nucleare, varata nel 1993, di raggiungere i 50 anni di attività previsti arrivando quindi attorno al 2045.

I lavori preparatori sono iniziati nel 2018 con l’aggiudicazione di un contratto da 187 milioni di dollari da parte dei cantieri Huntington Ingalls Industries di Newport.

I cantieri HII NNS (Newport News Shipbuilding) sono infatti gli unici che possono effettuare interventi RCOH (Refueling and Complex Overhaul) sulla classe Nimitz.

“Smontaggio” della USS Carl Vinson nel 2006 durante i lavori RCOH
U.S. Navy photo by Photographer’s Mate 3rd Class Matthew Todhunter (RELEASED)

Durante una RCOH viene effettuato il rifornimento dei due reattori nucleari A4W, ricondizionato l’intero ponte di volo, aggiornati la maggior parte dei computer e del sistema di combattimento e rinnovati gli spazi interni.

Sulla John Stennis l’aggiornamento riguarderà oltre 2.300 componenti comprese le catapulte ed il rifacimento del ponte di comando.

Per dare una idea dell’estensione dei lavori basti pensare che il RCOH rappresenta circa il 35% dei lavori di manutenzione e aggiornamento che la nave “subisce” durante tutta la sua vita operativa.

RCOH

Le unità della classe Nimitz che hanno già completato il RCOH sono: USS Nimitz (1998-2001), USS Eisenhower (2001-2005), USS Carl Vinson (2005-2009), USS Theodore Roosevelt (2009-2013) e USS Abraham Lincoln (2013-2017) mentre l’USS George Washington ha iniziato i lavori nel 2017 e si prevede che vengano completati ad agosto 2021.

Immagine di copertina: 160801-N-EH218-179 PACIFIC OCEAN (Aug. 1, 2016) – The Nimitz-class aircraft carrier USS John C. Stennis (CVN 74) receives stores while conducting a vertical replenishment at sea, during Rim of the Pacific 2016. Twenty-six nations, more than 40 ships and submarines, more than 200 aircraft and 25,000 personnel are participating in RIMPAC from June 30 to Aug. 4, in and around the Hawaiian Islands and Southern California. The world’s largest international maritime exercise, RIMPAC provides a unique training opportunity that helps participants foster and sustain the cooperative relationships that are critical to ensuring the safety of sea lanes and security on the world’s oceans. RIMPAC 2016 is the 25th exercise in the series that began in 1971. (U.S. Navy photo by Mass Communication Specialist 2nd Class Ryan J. Batchelder)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet