Nuovi Abrams M1A2C SEPv3 per 4,6 miliardi di dollari all’US Army


L’U.S. Army riceverà nuovi carri armati Abrams M1A2C SEPv3 (System Enhancement Program Version 3) per circa 4,6 miliardi di dollari.

La quantità precisa non è stata ancora resa nota ma i lavori, assegnati alla General Dynamics Land System, si completeranno nel giugno 2028.

La versione SEPv3 è dotata di un sistema elettrico maggiorato, sistemi di comunicazione e di rete più aggiornati, un nuovo Vehicle Health Management System e Line Replaceable Modules per semplificare le operazioni di manutenzione, Ammunition DataLink (ADL), FLIR a lungo raggio, torretta CROWS e APU (Auxiliary Power Unit). Novità anche per la protezione balistica con l’applicazione sulla torretta dell’Abrams Reactive Armor Tile (ARAT) e sistema di protezione Trophy fornito da Leonardo DRS.

La prima unità è stata ricevuta nel luglio 2020.

Attualmente è in sviluppo la versione SEPv4 con FLIR di terza generazione, telemetro laser migliorato, telecamere a colori, sensori meteorologici migliorati,lancia nebbiogeni direzionali, Laser Warning Receiver AN/VVR-4 e nuovo colpo XM1147 AMP da 120 mm.

Immagine di copertina: Troopers assigned to Bravo Company, 3rd Battalion, 8th Cavalry Regiment, 3rd Armored Brigade Combat Team (3ABCT), 1st Cavalry Division, stage the first set of new M1A2C (SEP v.3) Abrams Tanks at Fort Hood, Texas, July 21, 2020. The modernization of the Greywolf brigade, with the addition of receiving the new Abrams tanks, makes 3ABCT the most lethal and agile armored brigade in the Army. (U.S. Army photo by Sgt. Calab Franklin)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet