Nuovi freni in carbonio per il B-52 Stratofortress


L’U.S. Air Force ha assegnato a Raytheon Technologies Collins Aerospace un contratto per la sostituzione di ruote e freni su 77 B-52H Stratofortress.

La Collins Aerospace impiegherà freni in carbonio Duracarb che miglioreranno le prestazioni di arresto del bombardiere strategico da quasi 220 tonnellate a pieno carico con un risparmio in termini di peso e di dissipazione del calore.

Il nuovo impianto frenante, similarmente a quando già sperimentato su C-130 e F-15, permetterà di aumentare di quasi otto volte la durata dei componenti e diminuire i costi di esercizio.

In termini pratici l’attuale sistema di disco ha una durata di 2.414 chilometri contro quasi 20.120 chilometri dei Duracarb.

Questi interventi permetteranno di mitigare le obsolescenze del B-52H con l’obiettivo di arrivare al 2050.

Altri aggiornamenti

Nel 2015 la Crane Aerospace & Electronics ha vinto un contratto per l’aggiornamento dei sistema Antiskid Brake Control.

L’United States Air Force ha in programma di iniziare il programma Radar Modernization Program (RMP) per la flotta di Boeing B-52 nel corso di aprile.

Dovrebbe essere, questa volta per davvero, ormai imminente la scelta del propulsore che sostituirà i vetusti motori Pratt&Whitney TF-33 attualmente installati.

Immagine di copertina: Airman 1st Class Rafael Padin, left, 2nd Aircraft Maintenance Squadron airframe power-plant general journeyman, Tech. Sgt. Robert Berg, 2nd AMXS APG craftsman, and Senior Airman Cory Sanden, 2nd AMXS APG journeyman, install a brake pad to the #3 wheel of a B-52H Stratofortress on Barksdale Air Force Base, La., Aug. 28, 2013. The #3 brake, wheel and tire assembly of the aircraft had to be replaced due to an aircraft fire. (U.S. Air Force photo/Senior Airman Joseph)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet