Nuovi sistemi di autoprotezione per i CH-53 GE/GS tedeschi


Le competenti Commissioni Bilancio e Difesa del Bundestag ha approvato il programma relativo un nuovo sistema di autoprotezione per gli elicotteri CH-53 GE/GS.

Immagine

Saranno aggiornati quattordici elicotteri da trasporto pesante CH-53 GE/GS sui quali saranno installati nuovi sistemi di autoprotezione. Infatti, l’attuale linea CH-53 GE/GS soffre della carenza delle parti rispetto del Radar Warning Receiver, del laser nonché del sistema di rilascio di chaff e flares.

Pertanto, si procederà ad installare su questi elicotteri un nuovo RWR, un nuovo LWR (Laser Warning Receiver), un nuovo dispenser di chaff e flares per garantire agli CH-53 GE/GS la protezione dalla minaccia missilistica a guida radar e a ricerca di calore.

Il programma prevede la possibilità di ammodernare ulteriori dodici elicotteri CH-53 GE/GS.

I CH-53G in servizio con la Luftwaffe

I CH-53G sono una versione derivata dal CH-53D. Oltre due elicotteri di preserie consegnati nel 1969 furono realizzati 110 esemplari di serie, prodotti su licenza Sikorsky dall’allora VFW-Fokker. Attualmente, rimangono in servizio 70 esemplari tra cui 10 CH-53 GA, 20 CH-53 GS e 40 CH-53 GE. Tutti i CH-53 GA, nel corso del tempo, sono stati rimotorizzati con le turbine General Electric T64-GE-100.

Lo standard CH-53 GE prevedeva l’aggiornamento dei sistemi di controllo del volo, autoprotezione, comunicazione, navigazione e strumentazione in cabina, installazione di FLIR e possibilità di impiego dei serbatoi esterni per aumentare il raggio operativo e l’autonomia di trasferimento.

I venti CH-53 GS sono stati aggiornati ulteriormente nei sistemi di autoprotezione, comunicazione e navigazione e, come i GA, dotati di serbatoi supplementari esterni, armati di mitragliatrici MG3 da 7,62×51 mm e MG3M da 12,7×99 mm, posizionate ai portelli laterali e nella rampa posteriore, ed hanno avuto impiego operativo in Afghanistan.

Il programma di sostituzione

Come è noto, era partita la procedura di selezione del nuovo elicottero da trasporto pesante destinato alla sostituzione del CH-53 GE/GS in servizio dai primi anni Settanta del passato secolo ; ma questa gara che vedeva in campo il Boeing CH-47F ER (Extended Range) Block II ed il Lockheed Martin/Sikorsky CH-53K King Stallion è stato fermato perché i costi erano andati fuori controllo.

Ovviamente, gli attuali CH-53 non sono eterni per cui il Ministero della Difesa di Berlino ha comunque stabilito che la questione della selezione e sostituzione di questi elicotteri dovrà essere affrontata e risolta entro il 2030.

Foto Luftwaffe


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet