Nuovo contratto a Raytheon per i missili AMRAAM


Raytheon Missile Systems ha ricevuto un contratto di 74 milioni di dollari per la consegna a tempo indeterminato e quantità indefinita, relativo il supporto per l’integrazione del Advanced Medium Range Air-to-Air Missile (AMRAAM) su velivoli di vario tipo.

Tale contratto fornirà la sperimentazione, i test di volo, l’autorizzazione al volo e il supporto di simulazione necessari durante tutti i requisiti di integrazione dei nuovi standard di aggiornamento del missile AMRAAM per velivoli F-15, F-16, FA-18, F-22, F-35 e altre piattaforme di inventario corrente o di nuova generazione che potranno unirsi all’inventario dell’Aeronautica o della Marina prima della fine dell’anno fiscale 2029.

I lavori saranno eseguiti principalmente a Tucson in Arizona e dovrebbero essere completati il 30 marzo 2032.

Un ordine di attività iniziale sarà assegnato in concomitanza con il contratto di base, per un valore totale di costo più commissione fissa di circa 9,5 milioni di dollari.

La versione più recente di AMRAAM è operativa su tutte le varianti del cacciabombardiere Lockheed Martin F-35 Joint Strike Fighter. È l’unico missile aria-aria a guida radar autorizzato a volare sull’F-35 Lightning II.

Al momento sono in produzione le versioni C-7 e C-8 dell’AIM-120 AMRAAM; la versione C8 è conosciuta anche come AIM-120D ed è caratterizzata da miglioramenti in quasi tutti gli aspetti, tra cui raggio d’azione superiore del 50% (rispetto al raggio del AIM-120C-7 già aumentato rispetto le precedenti versioni A/B ed iniziali C) e una migliore guida sull’intero inviluppo di volo che produce una migliore probabilità di ingaggio.

Fonte U.S. Department of Defense


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet