Operazioni F-35B USMC da piste corte e strette


L’U.S. Marines Corps ha annunciato che il Marine Fighter Attack Squadron 122 (VMFA-122) ha completato con successo le prime operazioni EABO (Expeditionary Advanced Base Operation) su una pista corta e stretta a Yuma, California.

“Il punto è che con l’F-35 ci permette di avere la capacità di andare dove gli altri non possono o non vogliono portando con sé la potenza di un aereo di quinta generazione ha commentato il Maggior Generale Christopher Mahoney, Generale Comandante del 3rd Marine Aircraft Wing.

Le tattiche per l’impiego di piste corte consentono all’USMC di effettuare atterraggi e decolli da qualsiasi posizione, anche quelle danneggiate dal combattimento o nelle regioni che semplicemente non posseggono le infrastrutture per costruire e mantenere aeroporti “tradizionali”.

An F-35B Lightning II with Marine Fighter Attack Squadron (VMFA) 122, Marine Aircraft Group 13, 3rd Marine Aircraft Wing (MAW), conducts expeditionary advanced base operations (EABO) support and short take-off and vertical landings on simulated narrow roads at Marine Corps Air Station Yuma, Arizona, April 6, 2021.
(U.S. Marine Corps photo by Lance Cpl. Lance Cpl. Juan Anaya)

L’abilità di utilizzare l’F-35B consente ai piloti di utilizzare piste come autostrade, strade o altre superfici, espandendo l’abilità dell’USMC di proiettare la potenza di fuoco.

Il Colonnello Ben Hutchins, Comandante del Marine Aircraft Group 13, ha affermato: “Le operazioni odierne sono un altro passo avanti per le operazioni remote dell’F-35 che faciliterà le operazioni da basi avanzate nel Pacifico per strade e zone di atterraggio strette.”

F-35C

U.S. Marines with Marine Fighter Attack Squadron 314 and Marine Aerial Refueler Transport Squadron 352, Marine Aircraft Group 11, 3rd Marine Aircraft Wing, conduct a new expeditionary landing demonstration with M-31 arresting gear Interim Flight Clearance (IFC), on Marine Corps Air Ground Combat Center Twentynine Palms, Calif., Dec. 3rd, 2020.
(U.S. Marine Corps photo by Cpl. Cervantes, Leilani)

Il Corpo dei Marines sta sperimentando anche la capacità dell’F-35C nell’operare da piste di dimensioni molto ridotte grazie all’atterraggio con gancio d’arresto.

Il sistema è praticamente uguale a quello che si trova sulle portaerei: i piloti devono “raccogliere” con il gancio dell’aereo un cavo di acciaio che permette all’aereo di decelerare nel più breve spazio possibile.

Aeronautica Militare

Esercitazione “Proof of Concept Expeditionary” (Foto: AMI)

L’Aeronautica Militare italiana ha dato dimostrazione delle capacità dell’F-35B con l’esercitazione “Proof of Concept Expeditionary” con atterraggio e rifornimento presso l’aeroporto di Pantelleria.

Immagine di copertina: An F-35B Lightning II with Marine Fighter Attack Squadron (VMFA) 122, Marine Aircraft Group 13, 3rd Marine Aircraft Wing (MAW), conducts expeditionary advanced base operations (EABO) support and short take-off and vertical landings on simulated narrow roads at Marine Corps Air Station Yuma, Arizona, April 6, 2021. VMFA-122 continues to refine EABO tactics to increase 3rd MAWs operation reach and ability to deliver long range precision fires in preparation for future conflicts. (U.S. Marine Corps photo by Lance Cpl. Lance Cpl. Juan Anaya)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet