Primo volo del nuovo F-15EX Eagle per l’U.S. Air Force


La versione più avanzata mai sviluppata dell’F-15 ha effettuato il suo primo volo decollando dall’aerporto di St. Luis a distanza di circa 50 anni dal primo prototipo.

L’F-15EX introduce diverse novità a partire dalla nuova architettura Open Mission System, comandi di volo fly-by-wire, nuovo sistema di guerra elettronica, cockpit con Head Up Display aggiornato nonché tutte le migliorie apportate alle ultime versioni già in servizio.

L’Eagle, con numero seriale 20-0001, fa parte del primo lotto di otto aerei per 1,2 miliardi di dollari ordinarti dall’USAF nel luglio 2020 con la previsione di acquistare 76 velivoli in circa cinque anni.

Il requisito complessivo è stimato in almeno 144 F-15EX per sostituire i vetusti F-15C/D che stanno esaurendo la loro vita utile.

Secondo quanto riportato da Reuters la Boeing potrà vendere l’F-15EX all’India grazie all’autorizzazione ottenuta dal Governo degli Stati Uniti.

Nel mese di giugno 2020, l’Air Force Life Cycle Management Center (AFLCM) ha assegnato a General Electric Aviation un contratto per produrre il Lotto 1 costituito da 19 motori F110-GE-129, tra cui installazioni, pezzi di ricambio e computer di sistema di monitoraggio del motore modernizzato per l’F-15EX.

Immagine di copertina: Boeing


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet