martedì, Giugno 15, 2021

Quattro CAMCOPTER® S-100 Unmanned Air System (UAS) per la Marine Nationale

Naval Group, a nome della Marina francese, ha accettato per uso operativo due ulteriori CAMCOPTER® S-100 Unmanned Air System (UAS) con un totale di quattro veicoli aerei senza pilota (UAV).

Immagine

Impiego a bordo delle portaelicotteri d’assalto anfibio classe Mistral

Essi saranno schierato sulle portaelicotteri anfibie classe Mistral (PorteHélicoptères Amphibie – PHA) Tonnerre e Mistral.

L’acquisizione avviene dopo la riuscita integrazione del CAMCOPTER® S-100 sulla nave Dixmude classe Mistral della Marine Nationale che è stata finalizzata nel 2019.

Questa è stata la prima volta in Europa, che un UAS ad ala rotante era stato collegato al combattimento sistema di una portaelicotteri anfibia. I test di accettazione dei due sistemi si sono svolti nell’ultima settimana di ottobre alla presenza dei rappresentanti di Naval Group e della Marine Nationale.

Nei prossimi mesi, il CAMCOPTER® S-100 UAS di nuova acquisizione sarà integrato sulle navi Tonnerre e Mistral, migliorando notevolmente le capacità Intelligence, Surveillance and Reconnaissance (ISR) delle portaelicotteri d’assalto anfibio classe Mistral.

Caratteristiche operative del CAMCOPTER® S-100 VTOL UAS

Il CAMCOPTER® S-100 VTOL UAS funziona giorno e notte e può trasportare diversi carichi utili fino a un peso combinato di 50 kg. Grazie al suo ingombro minimo, affidabilità e certificato di aeronavigabilità, è ideale per le operazioni marittime in tutto il mondo.  L’UAS a decollo e atterraggio verticale (VTOL) non ha bisogno di un’area preparata o di apparecchiature di lancio o recupero. Opera in condizioni meteorologiche avverse, con un’autonomia fino a 200 km, sia a terra che in mare.

L’S-100 naviga automaticamente tramite waypoint GPS pre-programmati o può essere utilizzato direttamente con un’unità di controllo pilota. Le missioni sono pianificate e controllate tramite una semplice interfaccia grafica point-and-click. Le immagini del payload ad alta definizione sono trasmesse direttamente alla stazione di controllo in tempo reale.

Utilizzando la tecnologia “fly-by-wire” controllata da computer di volo ridondanti, l’UAV può completare automaticamente la sua missione nel più complesso degli ambienti elettromagnetici. La sua fusoliera in fibra di carbonio e titanio fornisce capacità per una vasta gamma di combinazioni carico utile / resistenza.

Fonte e foto Schiebel Group

Altri articoli

Consegnati ufficialmente dalla Bielorussia alla Serbia i MiG-29

Nei giorni scorsi si è tenuta una cerimonia presso l'aeroporto militare "Colonnello-pilota Milenko Pavlović" a Batajnica in occasione della consegna ufficiale da parte della...

Viaggio di 7.115 km per la Nomad dell’US Navy, 98% in “automatico”

La nave a controllo autonomo "Nomad", parte della "Ghost Fleet" dell'US Navy, ha completato un viaggio lungo 7.115 chilometri di cui il 98% si...

Fincantieri supporterà Daewoo nel design delle nuove portaerei coreane

Nel corso di MADEX (International Maritime Defense Industry Exhibition) 2021, uno dei principali saloni navali dell’Asia Pacifico, Fincantieri ha firmato un contratto con Daewoo...

Condividi l'articolo

Ultime notizie

Proposta di Northrop Grumman per l’EW degli F-16 di tutto il mondo

Poiché lo spettro elettromagnetico diventa più conteso e congestionato in tutto il mondo, i moderni...

Esercitazione in Kuwait per i Typhoon italiani ed i JTAC statunitensi

Nell'ultima settimana dello scorso mese di maggio in Kuwait si è svolta un'importante esercitazione bilaterale...