L’Esercito Russo attende più di 400 mezzi da combattimento nel 2021

Le unità delle forze di terra russe nel 2021 riceveranno più di 400 unità di veicoli corazzati, inclusi gli ultimi carri armati T-90M. Lo ha riferito domenica il ministero della Difesa russo.

Nell’ambito dell’esecuzione dell’ordine di difesa dello stato, le imprese del complesso militare-industriale trasferiranno al Ministero della Difesa Russo modelli moderni e modernizzati di veicoli corazzati, che si sono dimostrati operativi con successo in varie zone climatiche.…

Leggi tutto

Le unità carri della Repubblica Federale Russa e loro consistenza

La principale unità strutturale delle forze armate russe è il battaglione carri armati. 

Ciascun battaglione è composto da tre compagnie di carri. Ogni compagnia è composta da tre plotoni e ogni plotone ha tre carri armati. Di conseguenza, la compagnia ha dieci carri armati (compreso il carro armato del comandante della compagnia) ed il battaglione ne ha trentuno (compreso il carro armato del comandante del battaglione).…

Leggi tutto

Le Forze di Difesa Aerea dell’Esercito Russo

Negli ultimi tempi, la Russia che già dispiegava un sistema integrato e multi livello di difesa aerea costituito da sistemi a lungo, medio e corto raggio, ha radicalmente incrementato le capacità di difesa contraerea delle forze terrestri russe, aggiornando od introducendo nuovi sistemi.

In questo articolo, non andremo ad analizzare i sistemi in dotazione alla Forze Aerospaziali, che hanno il compito di “respingere l’aggressione nella sfera aerospaziale e proteggere dagli attacchi da spazio e dall’aria”, ma delle Forze di Difesa Aerea (Vojska protivovozdušnoj oborony) che “sono un ramo delle forze terrestri progettato per coprire truppe e oggetti dall’attacco aereo nemico e che sono responsabili dei seguenti compiti principali:

  • allarme di combattimento della difesa aerea;
  • condurre l’avvistamento, l’ identificazione della minaccia aerea e allertare le truppe amiche;
  • ingaggiare e distruggere le armi da attacco aereo nemiche in volo;
  • partecipare alla conduzione della difesa missilistica nei teatri operativi.
Leggi tutto

La rivoluzione dell’artiglieria russa

L’artiglieria russa sta andando incontro ad una pesante trasformazione. Oltre alla progettazione di nuove armi ed al potenziamento di quelle disponibili, vengono sviluppate e redatta nuove Tabelle Organiche per i battaglioni, reggimenti e brigate d’artiglieria che prevedono un movimento verso il basso di sistemi d’arma sin’ora tenuti accentrati a livelli superiori.

Secondo i nuovi lineamenti dottrinali, le unità di artiglieria, oltre a ricevere i più recenti semoventi Koalitsiya-SV 2S35 e MRLS Uragan-M1, stanno:

  • reimmettendo in servizio i cannoni semoventi a lungo raggio Pion 2S7 ed i mortai super pesanti 2S4 Tyulpan;
  • aggiornando Acacia 2S1, Gvozdika 2S3, Uragan e Grad MLRS al fine di permettergli automatismi che evitino il calcolo manuale dei dati di tiro, alzare l’arma all’angolazione necessaria, calcolare il consumo di munizioni, ecc.
Leggi tutto
close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet