L’Esercito Russo attende più di 400 mezzi da combattimento nel 2021

Le unità delle forze di terra russe nel 2021 riceveranno più di 400 unità di veicoli corazzati, inclusi gli ultimi carri armati T-90M. Lo ha riferito domenica il ministero della Difesa russo.

Nell’ambito dell’esecuzione dell’ordine di difesa dello stato, le imprese del complesso militare-industriale trasferiranno al Ministero della Difesa Russo modelli moderni e modernizzati di veicoli corazzati, che si sono dimostrati operativi con successo in varie zone climatiche.…

Leggi tutto

Un nuovo lotto di T-72B3 ammodernati all’Esercito Russo

Uralvagonzavod (facente parte del gruppo statale Rostec) ha consegnato un lotto di carri armati T-72B3 ammodernati al Ministero della Difesa della Russia.

File:T-72B3.jpg - Wikimedia Commons

I T-72B3 hanno ricevuto un nuovo apparato propulsivo diesel V-92S2F da 1130 CV accoppiato con un nuovo cambio automatico con 7 marce avanti ed 1 retromarcia, un sistema avanzato di controllo del fuoco, una telecamera posteriore ed un complesso di visualizzazione della situazione esterna per il pilota.…

Leggi tutto

Project “Storm”. Teoria o realtà?

Il Ministero della Difesa russo ha in serbo, dopo la battaglia di Grozny del Novembre 1994, un concetto tornato in auge dal recente coinvolgimento in Siria; come migliorare le capacità tecnico tattiche ed operative delle formazioni corazzate e meccanizzate nelle aree urbane.

“Un complesso corazzato robotico d’assalto, un’avanguardia semi-autonoma, coordinata e controllata da operatori/controllori a pochi chilometri di distanza, con il compito di essere la punta di lancia di altre formazioni; la componente di rottura delle difese del nemico per distruggerle o per fissarle ed immobilizzarle al fine di permettere di designare gli obiettivi per il successivo intervento risolutivo del fuoco terrestre e/o aereo”.…

Leggi tutto
close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet