L’USAF ha accettato il primo Boeing F-15EX


La U.S. Air Force ha accettato ufficialmente il primo F-15EX da Boeing il 10 marzo presso lo stabilimento st. Louis della compagnia.

Il nuovo caccia è un aereo biposto, sebbene operabile da un singolo pilota, con comandi di volo fly-by-wire, display digitali della cabina di pilotaggio e sistemi avionici avanzati, incluso l’Eagle Passive/Active Warning and Survivability System, un aggiornamento elettronico della guerra che sarà applicato anche sui modelli F-15E Strike Eagle.

L’Air Force prevede di acquisire 144 F-15EX dalla Boeing, per sostituire i modelli F-15C/D e aggiornare la flotta F-15.

Con un’età media superiore ai 37 anni, la flotta F-15C/D si sta avvicinando rapidamente alla fine della sua vita utile e opera ai margini dell’integrità strutturale.


L’F-15EX fornisce una soluzione conveniente per aggiornare la flotta F-15C/D e aumentare la flotta F-15E per soddisfare i requisiti di capacità e capacità della Strategia nazionale di difesa fino agli anni 2040, preservando al contempo la disponibilità degli aeromobili da impatti significativi che i programmi di estensione e modernizzazione della durata di servizio avrebbero sulla flotta F-15C/D.

Il processo di acquisizione dell’aereo F-15EX è iniziato nel febbraio del 2019, quando il generale David Goldfein, allora Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, ha firmato il documento di requisito di acquisto rapido degli F-15EX per affrontare i problemi di prontezza con una flotta F-15 invecchiata.

Da lì, l’Ufficio programmi dell’USAF ha sviluppato la strategia di acquisizione, l’appalto, revisioni di progettazione e verifica lavorando con Boeing per produrre e testare il F-15EX in tempi record.
Dopo la sua accettazione, il nuovo aereo è stato trasferito ieri presso la Eglin Air Force Base, in Florida, per svolgere i test.

Un secondo F-15EX sarà consegnato a Eglin AFB entro la fine di aprile 2021.
Gli altri sei aeromobili del Lotto 1 saranno consegnati a Eglin AFB nell’anno fiscale 2023 e saranno sottoposti a test
operativi.
Per accelerare i test necessari per dichiarare l’F-15EX pronto per le operazioni, il team utilizzerà i dati di test precedenti delle varianti di vendita militari straniere F-15 e dei sottosistemi solo statunitensi e del software del programma di volo
operativo. Gli aeromobili dei lotti 2 e 3 saranno pronti per la consegna nell’anno 2024 e nell’agosto 2025 alle basi Kingsley Field e Portland dell’Air National Guard, entrambe site in Oregon.

Attualmente, la 173rd Stormo operativo presso la Kingsley Field funge da scuola di allenamento F-15C/ D e assumerà lo stesso ruolo per l’F-15EX.
Il 142a Stormo a Portland sarà la prima unità operativa a pilotare l’aereo.

Fonte e foto USAF


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet