Varo del galleggiante GL 793 della Marina Militare presso l’Arsenale Militare di MESSINA


Negli scorsi giorni, le maestranze dell’Arsenale Militare di Messina hanno concluso le lavorazioni sul primo dei cinque galleggianti di uso locale commissionati dalla Marina Militare per gli usi dei Comandi delle Stazioni Navali sul territorio nazionale.

La commessa fortemente auspicata dalla Marina Militare è stata frutto di elementi  di lavoro via via perfezionati, facendo leva sui processi interni allo Stabilimento quali l’applicazione del controllo di qualità ISO 9001 e quello della gestione ambientale ISO 14000 unita ai punti di forza delle maestranze interne allo Stabilimento.

La costruzione è stata interamente eseguita dai dipendenti dell’Arsenale.

Un gruppo costruito da individualità, ciascuno con le proprie inclinazioni, ma che insieme ha dato forma a un team che aveva chiaro l’obiettivo da raggiungere. Un gruppo capace di ascoltare, conscio dell’importanza della sfida per lo Stabilimento, che ha puntato sulle capacità dei singoli ma anche sul rispetto e sulla solidarietà del gruppo.

Il risultato è che l’impresa ha tirato fuori e catalizzato il forte amor proprio degli “arsenalotti” e l’attaccamento alla loro professionalità.

Le certificazioni del personale saldatore e l’esperienza del personale carpentiere metallico sono stati elementi vincenti dell’impresa, la qualità delle lavorazioni è stata confermata dagli eccellenti risultati delle prove non distruttive eseguite sul galleggiante del peso di circa 45 Tonnellate.

Il risultato è un fattore abilitante per ottenere ulteriori commesse da parte del mercato “istituzionale” che vede gli Stabilimenti dell’Agenzia Industrie Difesa come enti “in house” del Ministero della Difesa.

L’Agenzia quest’anno è stata inserita tra le 100 eccellenze del paese nella categoria “aziende”, in virtù del miglioramento dei processi produttivi e delle concrete prospettive di rilancio industriale. La costruzione sottoposta alle previste prove di stabilità, sarà consegnata alla Marina Militare nei prossimi giorni ed è rivolta a sviluppare ed attrarre un numero sempre maggiore di commesse nell’area offrendo ulteriori sbocchi occupazionali.

Comunicato stampa di Agenzia Industrie Difesa: qui


Agenzia Industrie Difesa

L’Agenzia Industrie Difesa è un ente con personalità giuridica di diritto pubblico istituito come strumento di razionalizzazione e ammodernamento delle Unità industriali del Ministero della Difesa (decreto legislativo 300/99). L’AID opera secondo criteri industriali sotto la vigilanza del Ministro della Difesa, con la missione di portare all’Economica Gestione gli stabilimenti industriali assegnati in gestione, in una logica di creazione di valore sociale ed economico per lo Stato e la collettività.

La Direzione generale, con sede a Roma, ha il compito di assicurare una gestione coordinata ed unitaria delle unità produttive conferite. Lo staff della Direzione proviene in gran parte dal mondo industriale per contribuire ad operare il cambiamento della “cultura” in senso “aziendale”.

La ricerca dell’Economica Gestione passa attraverso il recupero del pieno impiego di risorse, impianti ed infrastrutture; la riduzione dei costi gestionali; il ripristino di condizioni di efficienza operativa, ma, soprattutto, attraverso la valorizzazione del personale e delle sue competenze e lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi.

Elementi chiave della strategia:

  • rafforzare il ruolo di fornitore privilegiato del Ministero della Difesa;
  • creare sbocchi sul mercato concorrenziale con la produzione attuale o anche di nuova concezione, avvalendosi degli alti standard di qualità, frutto dello stretto rapporto con la Difesa.

AID opera con logiche di mercato anche verso il suo cliente tradizionale. Secondo la convenzione triennale stipulata tra il Ministro ed il Direttore generale, la Difesa, per soddisfare le sue esigenze di forniture, interpella con priorità l’Agenzia che risponde con preventivi e fattibilità conformati a valori economici congrui con quelli di mercato, e con l’impegno a fornire prodotti/servizi di qualità certificata, rispondenti alle specifiche tecniche concordate.

Innovando le logiche della pubblica amministrazione tradizionale, il campo di azione si estende ad iniziative e collaborazioni con realtà industriali e commerciali di natura privata, fino a poter considerare l’eventuale trasformazione di unità produttive in società per azioni di tipo misto pubblico – privato.

L’Agenzia opera con una organizzazione semplice che mira all’efficienza e al risultato. Le unità operative sono coordinate dalla Direzione generale dotata delle funzioni essenziali di gestione, con il Direttore generale quale organo di vertice, coadiuvato dal Comitato Direttivo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

close

Non perderti news e approfondimenti più recenti nel campo della Difesa e non solo...

Visit Us
Follow Me
Tweet